“Multare chi indossa il velo” proposta shock di un leader europeo | Scoppia la polemica

Non mancano le polemiche di un leader della politica europea: multa per chi indossa il velo. Cosa è accaduto e qual è il motivo. 

Leader dal forte temperamento che sa come colpire nel segno, pur parlando di un argomento certamente delicato e divisivo. Multare chi indossa il velo è la nuova proposta lanciata in un momento alquanto delicato.

Multa per chi indossa il velo, la proposta
“Multare chi indossa il velo” proposta shock di un leader europeo | Scoppia la polemica (Immagine Pixabay)

Le sue parole hanno colto nel segno a tal punto che si sono contrapposti praticamente due schieramenti. Da un lato chi accoglie la proposta, dall’altro chi crede che tale gesto sia inadeguato e irrispettoso.

La proposta sul velo e la multa | Le polemiche

Marine Le Pen ha partecipato a una trasmissione in onda sulla radio RTL a pochi giorni ormai dalle elezioni per il nuovo o la nuova inquilina dell’Eliseo. La proposta della candidata (sono 12 in tutto i papabili ndr) è forte e punta a sanzionare con una multa chi indosserà il velo negli spazi pubblici.

Velo proposta multa leader
La proposta sul velo che accende le polemiche (Immagine Pixabay)

Verrà inflitta una contravvenzione così come accade per il divieto di circolare senza la cintura di sicurezza. Mi sembra che la polizia riesca molto bene a fare applicare questa misura“, ha dichiarato Marine Le Pen. La proposta sarebbe quella di sanzionare chi indossa il velo e non solo, spiegando successivamente i motivi che l’avrebbero spinta a chiedere tutto questo.

La richiesta della candidata | VIDEO

Secondo quanto dichiarato da Marine Le Pen a RTL, “i francesi sono all’85% concordi nel fatto che non ci siano più persone con il velo per strada. Sono ben consapevoli che il velo è usato dagli islamisti come uniforme e come dimostrazione dell’avanzata dell’islamismo“, ha dichiarato durante l’intervista. La misura garantirebbe secondo la candidata un maggiore controllo per eventuali infiltrazioni islamiste. Già nel 2011 la Francia fu il primo Paese in Europa a varare la legge contro l’uso del burqa nei luoghi pubblici.

LEGGI ANCHE >> INPS, la dichiarazione dei redditi può essere un problema | Quale categoria è a rischio

Come se non bastasse, inoltre, Marine Le Pen vorrebbe multare anche chi indossa burqa e niqab, con tanto di obbligo di uno stage per “l’educazione civica“. La candidata di estrema destra si è quindi spinta oltre e ha parlato di rischio carcere, con tanto di verbale, per chi obbliga le donne a coprirsi completamente. Ecco parte dell’intervento sul velo rilasciato a RTL.