Follia a Firenze, tassista aggredisce ragazza in pieno centro. Il sindaco: “Fatto gravissimo” VIDEO

Un tassista ha preso a calci e pugni una ragazza in pieno centro di Firenze. Sconosciute ancora le motivazioni ma il video denuncia ha fatto indignare anche il sindaco della città.

Follia a Firenze, tassista aggredisce ragazza (Foto video Instagram)

È un fatto gravissimo -ha tuonato il sindaco di Firenze Dario Nardella dopo aver visto le immagini diffuse in rete – inaccettabile per una città come Firenze. Mi auguro che le forze dell’ordine e le autorità giudiziarie individuino questa persona che merita di essere perseguita con la massima severità“. L’accaduto a cui il sindaco Nardella si riferisce, sarebbe l’aggressione di una ragazza americana da parte di un tassista.

La denuncia è arrivata da Instagram, dove la pianista Giulia Mazzoni ha diffuso il video dell’aggressione girato dagli amici della ragazza. Il fatto è avvenuto giovedì quando l’uomo parcheggiato in piazza Santa Trinità. ha prima tirato un calcio e poi in pugno in pieno volto alla ragazza, prima che gli amici di questa intervenissero per fermarlo.

Follia a Firenze, tassista aggredisce ragazza

Follia a Firenze, tassista aggredisce ragazza in pieno centro (Foto video Instagram)

Non sono ancora noti i motivi, ma molte delle persone che hanno condiviso sui social il filmato, hanno parlato di un problema di tariffa. Sembra infatti che la ragazza si sia lamentata del fatto che il tassametro avrebbe segnato 12 euro, prima ancora di partire. Su questo però saranno gli inquirenti a fare luce.

LEGGI ANCHE>> Peste suina, nuova ordinanza del governo anti epidemia

Anche la ragazza malmenata ha lasciato un post sul suo Instagram raccontando l’accaduto: “Il tassista mi ha colpita alla gamba con tutta la forza che aveva, e io sono caduta a terra“. Ha poi aggiunto: “Dobbiamo far sì che le donne e le studentesse a Firenze – ha scritto – siano sicure di poter tornare a casa camminando o prendendo un taxi. Quello che è successo è insensato. Spero che condividendo la mia storia potremo partecipare alla lotto contro la violenza sulle donne, ponendo fine a tutto ciò“.