Eriksen saluta l’Inter: l’omaggio del club è commovente

Le strade fra Inter ed Eriksen si sono separate viste le misure molto rigide sul tema della salute, ma il club lo ha ringraziato e ha scritto un messaggio veramente da brividi. Adesso il centrocampista potrà sceglier se giocare in Danimarca o in altri Paesi. 

Christian Eriksen
Eriksen saluta l’Inter: l’omaggio del club è commovente

Christian Eriksen è stato salutato dall’Inter sui social con un messaggio veramente colmo di grande affetto e ammirazione. Il giocatore danese, dopo il malore accusato a Euro 2020, è stato salvato dai medici e calciatori in campo, ma per tutta una serie di questioni legate al defibrillatore sottocutaneo non potrà giocare in Italia.

LEGGI ANCHE >> Manolas addio Napoli, accolto all’Olympiacos come un Re | VIDEO

Anche se oggi le strade dell’Inter e di Christian si separano, resterà un legame forte e indissolubile. I momenti più belli, i gol e le vittorie, l’abbraccio dei tifosi fuori da San Siro nel celebrare lo Scudetto: tutto resterà sempre fissato nella storia nerazzurra“, si legge sul sito dell’Inter. Eriksen non gioca dal post-intervento durante il quale è stato inserito un dispositivo che controlla il ritmo cardiaco. Il calciatore potrà comunque giocare in Danimarca o Paesi Bassi.

L’Inter saluta Eriksen, l’omaggio da brividi

Eriksen Inter
L’Inter saluta Eriksen, l’omaggio da brividi è tutto per il calciatore

Di comune accordo con la società, Eriksen ha provveduto a risolvere il contratto, così da poter tornare a giocare dove sarà consentito per chi ha un defibrillatore sottocutaneo. Si chiude qui dopo 60 partite e 8 gol l’esperienza del giocatore danese, protagonista anche dello scudetto targato Antonio Conte.

LEGGI ANCHE >> Manolas addio Napoli, accolto all’Olympiacos come un Re | VIDEO

Proprio per il defibrillatore sotto la pelle, di conseguenza, constatata l’impossibilità di giocare in Italia, si è provveduto alla risoluzione del contratto con il club nerazzurro. La società ha comunque parlato di un “legame indissolubile” con il giocatore, reduce da un periodo non semplice della propria vita.