Gran Bretagna caos carburante, risse nelle stazioni: pronto l’esercito

Continua a scarseggiare il carburante in Gran Bretagna. Altre giornate difficili per gli automobilisti inglesi scesi in strada per accaparrarsi le ultime taniche e rifornimenti. Tensioni nelle stazioni di servizio. Il Governo Johnson mobilita l’esercito.

Stazioni di servizio chiuse per carenza carburante

Giornate di tensione quelle che sta vivendo la Gran Bretagna per la questione carburante. Un week end complicato per molti automobilisti inglesi quello appena trascorso. Lunghe le file alle stazioni di servizio per accaparrarsi le ultime taniche di benzina e gasolio rimaste. E qualcuno inizia a perdere la testa.

Come riportano gli inglesi del The Sun un automobilista di Birnigham ha subito il furto della benzina che era riuscito ad acquistare: “Dei ragazzi sono venuti e hanno prelevato tutto il carburante dal mio serbatoio. Normalmente chiudo la macchina, ci sto attento. I ladri l’hanno forzata per aprire il tappo del serbatoio. Hanno fatto un buco nel serbatoio e scaricato tutto il diesel” conclude. Descrive poi come il furgone parcheggiato accanto alla sua autovettura abbia subito lo stesso trattamento.

LEGGI ANCHE >> Gran Bretagna, ancora caos carburante: rifornimenti fissati a 30 sterline

Gran Bretagna a secco: per il carburante pronto l’esercito

Code per il carburante in Gran Bretagna

Mentre Boris Johnson considera i piani di emergenza per porre fine alle tensioni di questi giorni, i responsabili del settore temono che la crisi possa durare almeno un’altra settimana.

Stando alla Petrol Retailers Association il 90% delle stazioni di rifornimento è stato prosciugato e le risse tra automobilisti sono ormai all’ordine del giorno. Il presidente dell’associazione Brian Madderson ha dichiarato che la benzina c’è, ma si trova nei luoghi sbagliati.

Il Governo inglese ha perciò mobilitato l’esercito per trasportare la benzina in tutto il paese: una mossa che potrà alleviare la situazione nel breve periodo ma non sarà sufficiente a lungo termine. Inoltre il primo ministro inglese ha aggiunto che nel fine settimana sarà pronto un visto veloce per 500.000 camionisti stranieri.