Caro bollette, le misure del governo: come evitare aumenti di luce e gas

Approvato dal Cdm il decreto legge contro il caro bollette recante misure per il contenimento dei prezzi di gas ed elettricità nel quarto trimestre 2021. Stanziati circa 3 miliardi.

Consiglio dei Ministri
Il Consiglio dei Ministri approva il dl contro il caro bollette

Il Consiglio dei Ministri ha dato l’ok al decreto legge per il taglio delle bollette di elettricità e gas. E’ terminata dopo circa un’ora la riunione per decidere le misure per il contenimento degli aumenti. Saranno tutelate oltre 3 milioni di persone che beneficiano del bonus energia. Il testo prevede lo stanziamento di tre miliardi di euro.

Come anticipato da Draghi in mattinata, il governo ratifica il taglio agli oneri di sistema per le bollette elettriche per 2 miliardi di euro. Inoltre per 6 milioni di piccolissime e piccole imprese saranno azzerate le aliquote relative agli oneri generali di sistema.

Palazzo Chigi ha annunciato che circa 2,5 milioni di persone, beneficiari del bonus social gas, risentiranno marginalmente dell’aumento previsto in bolletta. Per tutti gli altri utenti l’Iva, prevista oggi al 10% e al 22% a seconda del consumo, sarà portata al 5% per le forniture di gas per usi civili e industriali.

LEGGI ANCHE >> Green Pass e caro bollette, Draghi rassicura gli italiani: “Non alzeremo le tasse”

Come verranno tagliati i costi

draghi decreto
Il Governo taglia gli oneri di sistema per 2,5 miliardi

La fetta più consistente degli stanziamenti previsti dal provvedimento, circa 2,5 miliardi, verranno utilizzati per tagliare i costi fissi: 2 miliardi per eliminare gli oneri generali di sistema nel settore elettrico e 480 milioni per gli oneri generali sulla bolletta del gas. Gli oneri di sistema sulla bolletta della luce saranno bilanciati per 700 milioni con il ricavato delle aste C02 e con il trasferimento di 1,3 miliardi alla Cassa per i Servizi energetici e ambientali.