Ospedale Gaza bombardato, scambio di accuse fra Hamas e Israele. Massacro senza verità | VIDEO

La guerra in Israele non si ferma e adesso arrivano le accuse per un attacco contro un ospedale della Striscia di Gaza. Cosa emerge dalle immagini: il video è già virale. 

Il commando israeliano è di nuovo entrato nella zona della Striscia di Gaza con l’intento di localizzare i cittadini ancora dispersi, nonché acquisire informazioni circa la loro sorte. A ribadirlo è Daniel Magari, portavoce militare, che parla di 203 ostaggi portati dai terroristi di Hamas a Gaza.

Gaza vittima ospedale
Ospedale di Gaza, vittime dopo l’attacco (Immagine Rete)

Intanto l’esercito d’Israele ha confermato l’uccisione di Jamila al-Shanti, vedova di Abdel Aziz al-Rantisi, cofondatore di Hamas. Si tratta della prima donna eletta nel 2021 presso l’ufficio politico dell’organizzazione terroristica. L’uomo fu ucciso nel 2004 nel corso della Seconda Intifada a causa di un attacco israeliano.

Cosa è accaduto

Proprio l’esplosone è avvenuta nel cortile dell’ospedale Al Ahli dove erano rifugiati centinaia di civili. La clinica si trova a sud di Gaza City e l’esplosione provocata ha provocato gravi danni.

A riportare la notizia è la tv Al Jazeera che ha documentato un video con telecamera fissa mentre un razzo viene lanciato ed esplode e causa una scia di fiamme. L’analisti della BBC ha spiegato che “l’incendio sembra generato dal carburante di un razzo più che da un ordigno“, ma le accuse restano comunque gravi.

Ospedale Gaza
Ospedale colpito da un razzo a Gaza, scambio accuse Hamas-Israele (Immagine Rete)

Ora c’è uno scambio di accuse con tanto di commenti e ipotesi totalmente differenti. Hamas e Israele hanno infatti fornito due versioni dei fatti, in merito a quanto accaduto lo scorso 17 ottobre, sull’esplosione all’ospedale Ahli Arabi Baptist di Gaza City. L’esplosione ha causato circa 470 vittime, ma lo scambio di accuse è reciproco.

Hamas ha immediatamente accusato Israele di aver bombardato la struttura sanitaria, così come ribadito da un portavoce della Jihad islamica: negata ogni responsabilità del gruppo terroristico.

La versione di Israele

Fonti di intelligence israeliane hanno ribadito che Hamas avrebbe dato vita ad un video confezionato per nascondere “la mancata accensione di un razzo della Jihad islamica su un ospedale di Gaza e accusano falsamente Israele di averlo fatto. Ricordate che si tratta di un’organizzazione terroristica, la stessa organizzazione che gestisce il Ministero della Sanità di Gaza“, si legge su X.

Abbiamo condiviso materiali autentici che ritengono Hamas e la Jihad islamica responsabili delle loro azioni. Ti invitiamo a fidarti solo delle fonti verificate“, ribadisce l’invito del Governo israeliano dopo la diffusione delle immagini.

Israele
Israele e l’esercito accusato da Hamas per strage all’ospedale di Gaza City (ANSA)

E proprio l’esercito israeliano ha diffuso su X un video, girato da un drone sopra l’ospedale Al-Ahli, il giorno successivo all’esplosione. Le forze di difesa israeliane hanno dichiarato che “il danno derivante dal fallito lancio di un razzo della Jihad islamica si trova nel parcheggio vicino e non è simile a un cratere provocato da un attacco“, si legge.

A causa del razzo sarebbero stati danneggiati altri edifici, intorno all’ospedale, segno di ulteriore tensione. E proprio durante il video, inoltre, si sentirebbe un operatore di droni che descrive gli edifici ospedalieri, con tanto di commento del tipo “non c’è niente qui“. Intanto Hamas accusa Israele per l’esplosione avvenuti nell’ospedale di Gaza: le autorità della Palestina parlano di centinaia di vittime fra i civili.