Stupro a Milano, giovane violentata da 5 giovani in un centro sportivo abbandonato

Violenza sessuale a Milano e due arrestare per lo stupro ai danni di una minorenne: l’evento è accaduto in una struttura sportiva in disuso. 

Sono due le persone in carcere con l’accusa di violenza sessuale di gruppo: si tratta di due cittadini nordafricani di 21 e 22 anni. Uno di questi risulta espulso da mesi in Italia. Ad emettere il provvedimento è stato il gip di Milano che ha indagato sullo stupro commesso a settembre 2022.

Indagini violenza
Indagini sulla violenza sessuale denunciata a Milano,

L’episodio si sarebbe verificato all’interno di una struttura sportiva in disuso a Bonola, quartiere della città di Milano. La Squadra Mobile meneghina ha svolto le indagini e indagato anche due minorenni e un maggiorenne espulso nei mesi scorsi. Gli indagati sono tutti cittadini egiziani, uno dei quali preso di recente a Rimini.

Il caso

A segnalare l’episodio è stata una educatrice con cui la giovane si è confidata. La donna non avrebbe fatto altro che segnalare l’episodio alla Procura di Milano mediante il dipartimento “Tutela della famiglia, dei minori e di altri soggetti deboli”. E proprio la giovane ha fornito una descrizione dettagliata sugli autori che avrebbe conosciuto mesi prima, rispetto alla violenza avvenuta nella struttura abbandonata.

Grazie alle successive indagini, infatti, è stato possibile unire il racconto della vittima e le analisi dei tabulati – relativi ai presunti autori dello stupro – così da effettuare tutte le verifiche del caso. Fra questi ci sarebbero anche due persone minorenni all’epoca dei fatti.

Polizia Milano
La polizia indaga sulla violenza avvenuta a Milano nel quartiere BoNola, la scoperta degli investigatori (ANSA)

I due cittadini egiziani di 21 e 22 anni risultano irregolari sul territorio nazionale e sono stati indicati come gli autori dello stupro avvenuto a Milano. Risultano quindi gravemente indiziati per la violenza sessuale di gruppo – consumata a settembre 2022 – proprio ai danni di una giovane.

La giovane ha fornito indicazioni sui presunti autori, in seguito anche ad accertamenti d’indagine, identificando i responsabili del reato. Intanto uno dei due autori della violenza – nello specifico un 21enne egiziano – è stato trovato a Rimini e successivamente condotto nel carcere cittadino.

Denuncia partita da un’educatrice

Ancora attive, invece, le ricerche per l’altro autore di una violenza che nei mesi precedenti avrebbe ricevuto un provvedimento di espulsione. Necessario in questi casi l’accompagnamento alla frontiera, così come disposto dal questore di Milano.

polizia
Scoperta degli investigatori dopo la denuncia di una giovane a Milano, la scoperta a distanza di mesi di intensa attività d’indagine (Immagine Rete)

Si tratta quindi di due maggiorenni arrestati e di due minori che risultano attualmente indagati per l’episodio accaduto nella città meneghina. Fondamentale in questo caso le confidenze che la minorenne ha fatto ad un’educatrice, da qui l’avvio delle indagini e le scoperte sul caso di stupro avvenuto a Milano nel 2022.

L’aggressione subita dalla minorenne – proprio all’interno di una struttura sportiva – sarebbe avvenuto in un luogo non molto distante dallo stadio San Siro a settembre 2022. Cinque i ragazzi che la giovane avrebbe indicato come presunti autori dello stupro. Proprio grazie al suo racconto è stato possibile scoprire dettagli decisivi per identificare le persone descritte prima dell’avvio delle indagini.

Impostazioni privacy