Bacio alla calciatrice durante festeggiamenti, FIFA sospende Rubiales: perché la Federazione spagnola lo difende

Scandalo nel mondo del calcio spagnolo con la FIFA che ha deciso di sospendere il presidente Luis Rubiales: la scelta arriva dopo il bacio senza consenso dato a Jenni Hermoso. 

La FIFA ha preso una decisione e sospeso Luis Rubiales, presidente della Federcalcio spagnola, in seguito al bacio senza alcun consenso dato alla calciatrice Jenni Hermoso. La vicenda è accaduta durante la premiazione della Spagna che si è aggiudicata i Mondiali di calcio femminile dopo aver battuto l’Inghilterra. Un momento inaspettato che, però, ha visto la Federazione difendere il proprio presidente, non senza polemiche.

Luis Rubiales e Jenni Hermoso Spagna
La dinamica del bacio fra Rubiales e Jenni Hermoso, la precisazione della Federazione spagnola (ANSA)

Il capo della Federazione iberica è stato sospeso per 90 giorni dopo quanto compiuto in diretta tv. Al di là dell’evento in onda, infatti, la sospensione è arrivata per un gesto non consensuale, commento anche dalla stessa calciatrice subito dopo.

Il caso

Il procedimento disciplinare è attualmente in corso e per questo il capo della Federazione spagnola è stato sollevato dalle sue funzioni. Proprio lo stesso Rubiales ha di recente rifiutato di dimettersi, nonostante le pressioni dei vertici del calcio e anche da parte del Governo spagnolo.

La decisione è stata presa direttamente da Jorge Ivan Palacio, in qualità di presidente della Commissione disciplinare della FIFA, contando sull’articolo 51 del Codice. Il numero uno della Commissione ha deciso di preservare i diritti della calciatrice, emettendo due direttive con cui ha ordinato a Rubiales di astenersi dal contattare la Hermoso.

Spagna festeggiamenti
La Federazione mostra foto in cui Hermoso solleva Rubiales (ANSA)

Intanto proprio la FIFA ha ribadito che non fornirà altri aggiornamenti, almeno fino a quando  non sarà presa una decisione definitiva. “C’è assoluto impegno a rispettare l’integrità di tutte le persone e condanna col massimo vigore ogni comportamento contrario“, si legge in una nota.

Possibili azioni legali

La stessa Hermoso si era detta contrariata dal gesto compiuto dal 46enne, ribadendo di essersi sentita “vittima di un’aggressione e di aver subito pressioni” per difendere il presidente della Federazione. A tal proposito, invece, la Federazione ha voluto mostrare una sequenza di foto che ritraggono i due durante i festeggiamenti.

Fatto sta che, però, Rubiales è stato sospeso direttamente dalla FIFA per 90 giorni, in attesa di chiarire la vicenda e accertare eventuali responsabilità. La Federazione generale ha invece ribadito di non voler andare oltre le informazioni sui procedimenti disciplinari, almeno fino a quando non sarà comunicata una decisione definitiva. “Si condanna col massimo vigore ogni comportamento contrario“, ribadisce una nota.

La Rfef non ci sta però e rispedisce al mittente le accuse, parlando di possibile azioni di natura legale addirittura contro la giocatrice. “Rubiales non ha mentito, le immagini parlano chiaro“, si legge in una nota della Rfef che ha anche allegato l’immagine di Hermoso mentre solleva il presidente durante i festeggiamenti. L’episodio risale a prima del bacio non consensuale.

La versione dei fatti del presidente è verificata nei dossier interni aperti e a oggi la signora Jennifer Hermoso non ha risposto a nessuna delle richieste avanzate“, continua la nota della RFEF. Proprio la Federazione ha inoltre ribadito di tutelarsi da possibili boicottaggi. Dura anche la presa di posizione, da parte delle calciatrici, che hanno emesso un comunicato. “Non risponderemo alle convocazioni della nazionale finché l’attuale presidente rimarrà in carica“, ribadiscono i vertici del calcio femminile spagnolo.

Impostazioni privacy