Fillippo Facci, la Rai cancella il programma del giornalista. Fatale quell’articolo sul figlio del presidente del Senato

La Rai ha deciso, il programma “I Facci vostri” che avrebbe dovuto condurre Filippo Facci non si farà. Arriva l’ufficializzazione del no dopo le polemiche che hanno investito il giornalista nelle settimane precedenti

Lo stop al programma “I Facci vostri” da parte di “mamma Rai” è ufficiale. La decisione arriva dall’amministratore delegato Roberto Sergio a seguito della bufera mediatica che ha investito Filippo Facci dopo che il giornalista aveva contestato il caso della presunta violenza sessuale che ha visto il giovane Leonardo La Russa accusato da una ragazza di 22 anni.

Filippo Facci
Filippo Facci nella bufera: Rai cancella il programma “I. Facci vostri” (ANSA)

L’editorialista Facci aveva sostenuto in un suo articolo per Libero Quotidiano, che le accuse contro il figlio di La Russa erano poco fondate. A poco sono servite le scuse del giornalista dopo le polemiche insorte: in Rai si era ormai messa in discussione la sua presenza.

L’ad Roberto Sergio come anticipato dal Corriere ha così deciso che la collaborazione con l’editorialista non avrà seguito. Il programma che sarebbe dovuto andare in onda dal prossimo settembre prima della messa in onda del Tg2 dell’una viene cancellata definitivamente.

Fuori dalla Rai Filippo Facci: il programma non si farà

La striscia quotidiana I Facci vostri, sarebbe dovuta essere condotta dal giornalista Filippo Facci ma a settembre il programma non partirà. Il programma che sarebbe dovuto durare cinque minuti su un tema di attualità prima del Tg2 dell’una è stato cancellato ancora prima di vedere luce.

Bolletta canone Rai
Filippo Facci non farà parte della Rai: la decisione dei vertici dell’azienda escludono il giornalista (ANSA)

Al suo posto ritornerà lo storico programma che precede il Tg2, I fatti vostri che riprenderà i 5 minuti che sarebbero dovuti essere di Facci. La decisione è stata presa dall’Ad Rai Roberto Sergio che non ha condiviso i commenti dell’editorialista sul caso La Russa Jr. Troppe polemiche ruotano su Filippo Facci dopo l’articolo uscito su Libero. Troppe per la Rai che non vuole accostare – per ora – il nome del giornalista all’azienda.

L’amministratore delegato Sergio con il direttore degli Approfondimenti, Paolo Corsini hanno convenuto che è meglio lasciare perdere. La decisione però non ha trovato il consenso di quanti in azienda vedevano nel giornalista un buon elemento di rottura con la narrazione troppo “politically correct” della Rai. Ed è per questo che le accuse piovute sulla tv di Stato, dopo le frasi usate da Filippo Facci sulla 22enne che ha accusato di stupro Leonardo La Russa, hanno evidenziato che la striscia quotidiana in diretta è la meno adatta a contenere eventuali polemiche. Così qualcuno sostiene che il giornalista potrebbe, più avanti, rientrare in palinsesto ma con un programma diverso e magari registrato.

Tensione alta all’interno della Rai

Nel frattempo in Rai rimangono 15 giorni prima della pausa estiva affinché nel cda vengano presentati i nuovi vicedirettori che, per la prima volta, sono stati azzerati da un ordine di servizio dell’amministratore delegato.

La vicenda sta creando aspre tensioni all’interno della Rai dove gli equilibri politici sono stati completamente ribaltati dai nuovi vertici. In tutto questo “caos” andrebbe risolto anche il nodo Berlinguer. Chi andrà ad occupare la poltrona della giornalista in prima serata su Rai3?  Il tempo per decidere si sta esaurendo: fine luglio dovrà spuntare un nome.

E’ escluso Michele Santoro. Al momento si sta valutando un profilo esterno che faccia ascolti decenti anche se non è escluso un personaggio esterno, meglio ancora se donna. Intanto quello che è certo dai vertici Rai è che Filippo Facci non sarà presente con il suo programma e anche se più in là potrebbe rientrare in azienda, la sua carriera in Rai rimarrà segnata dalla polemica legata alle sue dichiarazioni sul caso La Russa jr. Chissà come l’avrà presa il polemista di Libero Quotidiano.

Impostazioni privacy