Rider sfreccia con il monopattino in tangenziale | Il motivo lascia senza parole – VIDEO

Un rider sfreccia a 100 km/h sulla tangenziale a bordo di un monopattino elettrico: video e polemiche diventano virali. Cosa è accaduto. 

Un filmato mostra un rider a bordo del suo monopattino elettrico mentre sfreccia sulla tangenziale a qualcosa come 100-103 chilometri orari, ben oltre il limite di velocità consentito per  questi mezzi (25 km/h). Il protagonista è un 31enne che ha commentato a distanza di ore i motivi del gesto emerso dai video pubblicati in Rete.

Rider velocità tangenziale Asti
Il rider a bordo del monopattino elettrico, video diventa virale (immagine Rete)

Diversi automobilisti, increduli per la quanto visto, hanno deciso di immortalare l’episodio con diversi video terminati sui social network. Non mancano in questo caso i commenti per una vicenda diventata virale nel giro di pochissimo tempo.

Monopattino a grande velocità sulla strada, la dinamica

La scena dell’episodio è stata condivisa dalla pagina Welcome to Favelas che ha mostrato agli utenti il filmato. Il rider sfreccia su una tangenziale a 100 km/h, sorpassando anche un mezzo pesante, probabilmente su un tratto di strada in cui non sarebbe consentito il passaggio di questi mezzi a due ruote.

Rider tangenziale Asti
L’episodio del rider diventato virale (Immagine Rete)

In realtà, però, il problema principale sarebbe la velocità inevitabilmente sostenuta oltre i limiti consentiti dal codice stradale, da qui le polemiche. La storia arriva da Asti e proprio il rider avrebbe parlato di quanto accaduto. Sulle strade extraurbane è consentito il passaggio, ma soltanto su piste ciclabili o percorsi riservati allo spostamento delle biciclette.

La versione del rider 31enne

Il 31enne è stato contattato dal quotidiano la Repubblica e ha confermato di essere proprio lui a bordo del mezzo a due ruote. “Non stavo lavorando in quel momento, ho deciso di fare un giro in tangenziale perché mi stavo annoiando. Non avevo ordini da consegnare in quel momento, anche perché con la tangenziale ci avrei messo più tempo“, ha spiegato l’uomo.

Un altro dettaglio emerge a distanza di poco dalla pubblicazione del video. Il rider ha spiegato di essere stato fermato dalla polizia municipale. “Hanno detto che la prossima volta mi sequestrano il mezzo“, ha spiegato il giovane. Il lavoratore ha ribadito di lavorare a tempo pieno in questo settore e di voler continuare.

Mi permette di affrontare le spese. Asti è piccola, io copro la zona tra i due McDonald’s. In questi giorni però userò la macchina, attendo che le acque si calmino“, ha concluso l’uomo. Ecco intanto il video del rider in tangenziale. 

Impostazioni privacy