Joe Biden, guai in arrivo per il presidente USA | Scoperti documenti segreti: e sull’Ucraina…

Nuovi guai in vista per il presidente USA Joe Biden. Trovati documenti top secret su Ucraina, Iran e Gran Bretagna. Infuria la polemica politica oltreoceano.

Stando a quanto riferito dalla Cnn, documenti con informazioni sensibili sono stati rinvenuti a novembre scorso su pratiche scottanti per la Casa Bianca. Ancora il network informa che si tratta di materiale segreto su Ucraina, Iran e Gran Bretagna.

Trovati documenti segreti per coinvolgono Joe Biden
Trovati documenti segreti per coinvolgono Joe – Biden Free.it Fb

Il rinvenimento è avvenuto in un ex ufficio di Joe Biden, utilizzato quando era attivo al Penn Biden Center. Nel contenuto si ravvisano memo dei servizi segreti e risultanze sui briefing concernenti delicati dossier di politica estera.

Scoperti documenti segreti di Joe Biden

La Cnn ha diffuso che il ritrovamento riguarda 10 documenti classificati e risalenti tra il 2013 e il 2016. Al tempo Biden occupava la poltrona di vicepresidente di Barak Obama. All’interno delle scatole anche informazioni sulla famiglia dell’attuale inquilino della White House, e documenti personali come quello riguardante l’organizzazione del funerale di Beau Biden. Alla notizia Donald Trump si è domandato con ironia: “Quando perquisiranno le sue case?”.

La scoperta è stata fatta il 2 novembre, quasi alla vigilia delle elezioni di Midterm. Sono stati i legali del presidente, gli stessi che li hanno trovati, ad informare gli Archivi Nazionali per acquisire i documenti. Dell’accaduto ha preso atto anche il Dipartimento di Giustizia, aprendo una inchiesta. Stando a quanto si apprende da una fonte della Cbs, i files non conterrebbero segreti nucleari.

Trovati documenti segreti per coinvolgono Joe Biden
Trovati documenti segreti per coinvolgono Joe Biden – Free.it AnsaFoto

Documenti di Joe Biden: esplode la polemica politica

“Biden è stato molto critico verso il fatto che Donald Trump ha erroneamente portato documenti classificati nella sua residenza o altrove”, ha detto con piglio polemico il deputato repubblicano James Comer. Il politico ha poi aggiunto che: “E ora sembra che egli possa aver fatto lo stesso. Che ironia”.

Non si è fatto attendere il commento al vetriolo dell’ex presidente Trump. Con una vena di rabbia il tycoon ha affermato su Truth: “Quando l’Fbi farà un raid nelle molte case di Joe Biden, forse anche alla Casa Bianca? Quei documenti – ha proseguito – erano sicuramente non declassificati”. A dare eco alle parole del padre, si è aggiunto Donald Trump Jr. Il figlio del magnate ha dichiarato: “Ci è stato detto per mesi che questo era tradimento e motivo di impeachment e meritevole di pena di morte. Ma adesso – chiosa – ho la sensazione che non succederà niente”.