Gubbio, intossicazione al ristorante: intervento durissimo del Comune

Dopo le cronache che si sono rincorse in questi giorni sul caso di dissenteria avvenuto in un noto locale di Gubbio, ecco giungere la nota del Comune volta a tutelare l’immagine della città.

A seguito dell’episodio di intossicazione alimentare che sarebbe avvenuto nei giorni scorsi in un locale della città d Gubbio, il Comune ha pubblicato un messaggio social per tutelare la reputazione della splendida cittadina umbra. I fatti hanno poi dimostrato che la notizia dapprincipio verosimile si è rivelata totalmente infondata.

Gubbio: caso dissenteria
Gubbio, caso intossicazione alimentare: la nota del Comune – Pixabay

Il legame tra la conviviale di un gruppo di pesca sportiva che avrebbe portato e consumato il pescato (tonni) presso il locale “Federico da Montefeltro”, e il presunto caso di dissenteria, è stato il frutto di una fake news. Anche perché il collocamento temporale tra i due eventi sarebbe stato differente. Il due ottobre il primo, mentre il 21 successivo la diffusione della notizia dell’intossicazione.

Gubbio: la fake news del pranzo “contaminato”

Dunque nessuna intossicazione con dissenteria e rigetto di cibo sarebbero mai avvenuti. Il titolare del ristorante “incriminato” ha avuto modo di negare l’accaduto: “Le notizie dell’intossicazione? False, tutte false. Nessuna intossicazione, stiamo scherzando?”. Quindi come starebbero le cose? Al riguardo la vicenda risalirebbe ad alcuni audio Whatsapp. La notizia aveva fatto talmente rumore per i toni apocalittici del racconto. Anzitutto per il fatto che i commensali non riuscissero nemmeno a tornare a casa perché assaliti dagli effetti dell’intossicazione.  Ai lettori è stato narrato di persone colte da sintomi gravi, ma così gravi da cercare continuamente un bagno e anche di arrangiarsi lungo i corridoi del locale o per strada. Di altri è stato invece raccontato di fantomatici incidenti stradali a causa del malessere incombente.

Gubbio: la nota dell’Amministrazione comunale

Dopo tutte le polemiche e l’ironia dilagante di questi giorni, l’Amministrazione ha ritenuto opportuno emettere una nota postata anche sui social. “Il Comune di Gubbio tutela e tutelerà sempre l’immagine della città e la sua reputazione in ogni modo e forma”, si legge. “Per questo non esiteremo ad arrivare alle estreme conseguenze legali davanti a certe immagini, post e sconsiderate illazioni”, prosegue la nota.

Gubbio, caso dissenteria: la nota del Comune - Facebook
Gubbio, caso intossicazione alimentare: la nota del Comune – Facebook

“L’eccellenza della nostra capacità di accoglienza non può assolutamente essere messa in discussione, da nessuno e per nessuna ragione – si scrive risolutamente – rappresentando essa, peraltro in un momento non facile legato ai vertiginosi aumenti delle bollette, un autentico patrimonio cittadino che, con i lavoratori che ne fanno parte, difendiamo e difenderemo ad ogni costo”, concludono dal municipio eugubino.

Impostazioni privacy