Nations League, l’Italia cresce battendo l’Inghilterra | Che gol di Raspadori

L’Italia non delude contro l’Inghilterra nel corso della partita di Nations League che si è giocata a Milano. La formazione di Roberto Mancini ha messo sotto i vicecampioni d’Europa conquistando tre punti importanti per il proseguo del torneo.

Gli azzurri si sono imposti per 1-0 grazie a un gol strepitoso di Raspadori arrivato nella ripresa.

Nations League, l’Italia cresce battendo l’Inghilterra. Che gol di Raspadori

Un gol e  un palo. L’Italia convince contro l’Inghilterra nella sfida di Nations League nonostante l’assenza pesante di Ciro Immobile. Il centravanti dell’Italia e della Lazio, infatti, ha dovuto dare forfait per la gara di San Siro. Le condizioni di Immobile saranno valutate verso la prossima sfida della nazionale, in programma lunedì in casa dell’Ungheria.

A San Siro applausi ma anche qualche timido fischio. Nel mirino in particolare Gianluigi Donnarumma e Leonardo Bonucci nel momento dell’ingresso in campo per il riscaldamento e poi della lettura delle formazioni, ma si è trattato di solo pochi fischi tra gli applausi del resto degli oltre 40mila tifosi arrivati al Meazza.

Applausi che sono arrivati dagli spalti, in particolare dallo spicchio di tifosi inglesi, nel momento in cui sul megaschermo dello stadio è comparsa una immagine della Regina Elisabetta II, scomparsa nei giorni scorsi. Un minuto di silenzio e’ stato osservato prima della partita, e le due squadre giocano con il lutto al braccio: gli azzurri per le vittime dell’alluvione nelle Marche, gli inglesi per la Regina.

Italia-Inghilterra, gol capolavoro di Raspadori regala la vittoria agli azzurri

L’assenza in attacco di Immobile è stata ricoperta da dall’attaccante del West Ham Gianluca Scamacca che ha giocato in coppia con l’attaccante del Napoli Giacomo Raspadori. Proprio quest’ultimo è stato il protagonista nella ripresa, regalando il gol vittoria alla formazione di Mancini.

La punta azzurra al 68′ ha approfittato alla perfezione di un lancio millimetrico di Bonucci. Controllo da manuale, rientro sul destro e tiro a giro dal limite imparabile per l’estremo difensore britannico Nick Pope. Un traiettoria perfetta che si è insaccata sotto al sette per un gol capolavoro che ha raccolto gli applausi anche del ct Roberto Mancini.

Una vittoria che

Lunedí si gioca il primo posto di girone a Budapest contro l’Ungheria che nella trasferta tredesca contro la Germania ha vinto con lo stesso risultato di 1-0. Gli azzurri con la vittoria odierana possono ancora sperare nella qualificazione alla Final Four della Nations League. La formazione di Mancini è obblicata a vincere per ottenere il primo posto. Con un pareggio il primato sarebbe dei padroni di casa.