Elezioni, De Luca duro attacco a Giorgia Meloni | Il governatore esagera

È ormai questione di ore e si andrà alle urne per votare il nuovo governo e parlamento italiano. Ultime ore di campagna elettorale e non mancano bordate, anche pensanti e offensive, dirette ad alcuni leader politici. A lanciarle il governatore della Campania Vincenzo De Luca che ha attaccato tra gli altri anche Giorgia Meloni.

Il politico campano è entrato in scivolata sulla leader di Fdi nel corso della sua diretta social del venerdí.

Vincenzo De Luca, duro attacco a Giorgia Meloni | Il governatore senza peli sulla lingua

Il governatore della Campania Vincenzo De Luca non è nuovo a stilettate e attacchi, anche coloriti, diretti agli avversari politici. Questa volta, alla vigilia delle elezioni politiche nazionali di domenica prossima, si è scagliato contro il Centrodestra e soprattutto la leader di Fdi Giorgia Meloni.

De Luca non ha risparmiato paragoni, utilizzando come di consueto un linguaggio ricco di metafore e alcuni eccessi linguistici. Il governatore della Campania è intervenuto due volte, sui social e al comizio di chiusura della lista Pd-Italia democratica e progressista

Ieri qua si è svolto un evento strano a metà psichedelico e a metà una sagra burina, c’era un esemplare allevato nelle praterie padane, un fresco sposo di 86 anni, un po’ molle, barzotto, poi è apparsa una figura vestita di bianco, da prima comunione, è stata un’immagine incantevole, ma appena ha cominciato a parlare l’incanto è svanito ed è comparsa la sora Gina” ha detto De Luca.

De Luca su Meloni: “Sembra sora Cecioni”

Ma l’attacco più duro è arrivato nel corso della diretta social nel corso della quale ha attaccato Giorgia Meloni.

Spot e manifesti rassicuranti – ha detto De Luca – immagine alla Marilyn Monroe, nei territori aggressività e falsificazione di dati, sembra la sora Cecioni di Franca Valeri. Ho conosciuto tanti esponenti della destra storica, come l’ex presidente della Regione Antonio Rastrelli che era un galantuomo. Invece quello che ha detto Meloni sulla sanità campana è vergognoso“. Altra accusa di De Luca, quella sul presidenzialismo:Propone di riformare lo Stato da sola. Le istituzioni andrebbero sì cambiate in profondità, ma non si possono affrontare questi temi facendo demagogia. Almeno di recente è uscita al naturale, con il suo volto vero: consiglierei ai cittadini di fare attenzione, in Italia abbiamo infatuazioni ogni tanto per qualcuno, poi dopo qualche mese si sgonfiano i palloncini“.

Giorgia Meloni – continua De Luca – ha “una posizione pericolosa sulla vaccinazione, sostenendo che ognuno possa fare come vuole. Se avessimo seguito questa linea in Campania ci sarebbero stati migliaia di morti, una posizione di irresponsabilità totale“. Per l’esponente dem la leader di FdI mostrerebbe “uno sdoppiamento di personalità e comunicazione“.

Il governatore della Campania non si è soffermato solo sugli avversari politici, ma anche guardato all’interno del suo partito: “Non mi sento di dire che offriamo un segretario scoppiettante e pirotecnico, e vabbuò, non ce l’ha. Ma offriamo dirigenti di grande competenza, onestà e serietà, in grado di parlare all’Europa” ha detto De LucaL’Italia non sarà salvata da quelli con le bandiere e la fiamma tricolore ma da noi” ha concluso il politico campano.