Stupratore seriale in monopattino, le immagini raccapriccianti delle aggressioni | VIDEO

Chiamato lo stupratore del monopattino ha terrorizzato e abusato di diverse donne: un video lo incastra. La polizia ha diffuso le immagini. Cosa è emerso dalle indagini.

La polizia ha arrestato un giovane 21enne accusato di aver compiuto abusi ai danni di quattro donne durante i mesi di maggio e giugno 2022. Il ragazzo le avrebbe inseguite a bordo di un monopattino per poi agire e far perdere le proprie tracce. Le immagini del sistema di videosorveglianza hanno permesso di raccogliere nuovi elementi utili alle indagini.

Stupratore monopattino
Stupratore seriale in monopattino, le immagini raccapriccianti delle aggressioni | VIDEO

Per il giovane accusato è previsto un interrogatorio proprio durante il prossimo giovedì 1 settembre, così da verificare quanto accaduto. Si sarebbe spostato da diverse regioni per colpire le giovani malcapitate e successivamente fuggire, ma adesso le forze dell’ordine vorrebbero accertare eventuali responsabilità della persona fermata.

Stupratore del monopattino, fermato un giovane | Come avrebbe agito

Il giovane avrebbe agito fra Lombardia e Piemonte, ora si trova agli arresti domiciliari a Milano dove si trova la casa dei nonni. A riportare la notizia è l’agenzia ANSA che ha diffuso ulteriori dettagli sulla vicenda. L’ordinanza ha parlato di 4 distinti episodi di violenza sessuali commessi fra maggio e giugno scorso da parte del giovane. Il 21enne avrebbe diversi precedenti per maltrattamenti contro la madre.

Polizia
Stupratore del monopattino, fermato un giovane | Come avrebbe agito (Immagine Rete)

Sceso da un monopattino elettrico, ha costretto altrettante giovani ragazze a subire atti sessuali“, si legge nell’ordinanza pubblicata di recente. Gli episodi sono stati denunciati dalle vittime che hanno fornito nuovi dettagli sulle terribili vicende accadute nelle due regioni. Intanto il mezzo si trova sotto sequestro, così come disposto dall’autorità giudiziaria, insieme anche ad uno zaino che corrisponderebbe a quello emerso dalle immagini mostrate nel video. La Questura di Milano ha infatti indagato sul video per accertare l’identità del 21enne attualmente ai domiciliari.

Le immagini diffuse dalla polizia, i racconti di una delle vittime | VIDEO

Una delle giovani ha raccontato quanto accaduto in quei terribili attimi. “Ero paralizzata nel corpo, ma per fortuna ho avuto la prontezza di urlare. Non ho detto parole, ma urlavo, ad un certo punto si è sentito lo scatto di un portone. Appena il mio aggressore ha sentito il rumore mi ha lasciato a terra, si è alzato ed è corso verso il monopattino che ha preso ed è scappato“, ha dichiarato la giovane. Ecco intanto il video che mostra una delle aggressioni subite da una delle ragazze.