Pugni e calci in strada, operaio aggredisce il datore di lavoro | “Pagami di più o ti ammazzo”

Numerose le fratture sul corpo dell’imprenditore dopo i pugni e i calci ricevuti. L’aggressore è un operaio di 38 anni che a seguito di un litigio ha picchiato il suo datore di lavoro in strada

Aggredito da un operaio e finito in ospedale con diverse fratture multiple e il volto tumefatto. L’episodio è avvenuto in provincia di Roma e in manette è finito un uomo di 38 anni.

pugni e calci datore di lavoro
Pugni e calci in strada, operaio aggredisce datore di lavoro (Ansa)

La vittima, invece, è un imprenditore edile di 56 anni moto noto nella capitale. I due erano in litigio già da diversi mesi.

Pugni e calci in strada, operaio aggredisce datore di lavoro | “Pagami di più o ti ammazzo”

Come riporta Il Messaggero, un operaio 38enne di origini marocchine ha aggredito in mezzo alla strada il suo datore di lavoro, un imprenditore edile di 56 anni.

pugni e calci datore lavoro carabinieri
E’ stato aggredito in strada dal suo operaio, così un imprenditore ha ricevuto pugni e calci in provincia di Roma (Ansa)

Tra l’operaio e l’imprenditore non scorreva buon sangue già da diverso tempo. I primi litigi risalgono a febbraio scorso quando il 38enne ha iniziato a stolkerizzare il datore di lavoro.

Un’escalation di intimidazioni sempre più violente e crude: “Dammi i soldi o ti massacro ancora di botte” – le parole dell’operaio all’imprenditore. Gli dava il tormento di continuo seguendolo fin sotto casa a Ladispoli, in provincia di Roma.

Dalle minacce all’azione il passo è stato breve, così l’incubo per l’imprenditore edile di 56 anni è culminato con calci e pugni in mezzo alla strada. L’assalto all’uomo da parte dell’operaio è finito dopo che i carabinieri della stazione di via dei Narcisi hanno arrestato il marocchino 38enne.

Dall’inizio dell’incarico ricevuto a febbraio scorso, il muratore marocchino aveva iniziato a pretendere ulteriore denaro rispetto a quello percepito. A fine maggio in pieno centro urbano, l’operaio aveva assalito datore di lavoro in mezzo alla strada con pugni e calci sotto lo sguardo attonito dei passanti che hanno immediatamente allertato il 112.

La vittima 56enne era rimasta a terra insanguinata con il volto tumefatto. Portato in codice rosso all’ospedale, ha riportato fratture su tutto il corpo. Subito dopo l’aggressione, l’autore del pestaggio aveva tentato una fuga, terminata poche ore dopo quando le forze dell’ordine hanno rintracciato l’uomo arrestandolo.

Sembrava tutto finito ma nel corso delle ultime settimane l’operaio africano ha ripreso a stalkerizzare l’imprenditore, minacciandolo nuovamente e richiedendo quel denaro mai ricevuto dai lavori effettuati in cantiere. I ricatti sono aumentati fino alle ulteriori botte. Da qui la denuncia e l’intervento dei militari.