Andrea Crisanti, il microbiologo ci ripensa: dalla Tv alla politica | Tutte le volte che ha cambiato idea

Andrea Crisanti candidato a sorpresa con il Pd, dopo le numerose comparsate in Tv eccolo presentarsi alle prossime elezioni politiche come capolista nella circoscrizione Estero (per l’Europa).

Ora è ufficiale: il microbiologo Andrea Crisanti noto al grande pubblico dopo essere salito alla ribalta delle cronache durante questi 2 anni e mezzo di pandemia Covid, come uno dei massimi esperti in materia, si butta in politica.

andrea crisanti
Andrea Crisanti, il microbiologo ci ripensa: dalla Tv alla politica | Quante volte ha cambiato idea

Ordinario di microbiologia all’Università di Padova, Crisanti è stato protagonista delle fasi più complicate dell’emergenza pandemica, punta di diamante della scuderia dei virologi star al pari dei colleghi Bassetti, Pregliasco e Galli. Nel 2020 aveva rifiutato di candidarsi con il Partito Democratico e il MoVimento 5 Stelle nel collegio suppletivo Verona Nord poiché si sentiva più utile come ricercatore. Altra storia, altri tempi. “Faccio fatica a parlare, soprattutto in Tv”, dichiarò a giugno 2020, stanco di tutta quella visibilità. Seguì una valanga di interviste, partecipazioni a talk televisivi e polemiche. Oggi, a due anni di distanza, una nuova giravolta. La storia si ripete. Ed eccolo lì, pronto a scendere in campo nella campagna elettorale più mediatica di sempre.

Andrea Crisanti candidato a sorpresa dal Pd, dal Covid alla politica: l’ultimo dietrofront fa discutere

La discesa in politica e le polemiche. La campagna elettorale si combatte anche così. Mentre per l’infettivologo Matteo Bassetti quella di Crisanti è una scelta dovuta al pensionamento imminente, Matteo Salvini non risparmia alla virostar l’ennesima frecciata social: “Il tele-virologo Crisanti candidato col PD. Credo che ora si capiscano tante cose”, ha scritto in un tweet al vetriolo il leader del Carroccio.

andrea crisanti
Crisanti candidato a sorpresa dal Pd, dal Covid alla politica: l’ultimo dietrofront fa discutere

La destra ha sbagliato tutto lo sbagliabile. Vogliono passare da liberatori, quando sono stati solo imprudenti”, ha prontamente replicato il microbiologo. A far discutere sono soprattutto le giravolte in questi due anni e mezzo di emergenza pandemica, cambi di rotta repentini che hanno fatto storcere il naso a molti. Come quando gli venne contestato di aver profetizzato nuove ondate, poi non verificatesi.

Oppure come quando in un vecchio tweet consigliava il vaccino AstraZeneca “senza dubbio anche alle donne giovani”. Dopo i, più o meno, recenti sviluppi Crisanti si è difeso: “Mai scritta questa cosa”. Peccato che la virostar avesse ribadito il concetto anche ai microfoni di SkyTg24. Dulcis in fundo sull’utilità della mascherina, ritenuta la panacea di tutti i mali fino a dicembre 2021, e divenuta di colpo inutile a distanza di soli due mesi. “Sono sempre stato coerente su tutto, non ho fatto errori”, ha commentato Crisanti. E a chi gli chiede se abbia cambiato idea qualche volta, risponde: “No, non sono una banduerola”.