Guerra Ucraina, la centrale di Zaporizhzhia preoccupa Zelensky | L’allarme: “La Russia sta…”

Il nuovo pericolo della guerra in Ucraina arriva dalla particolare situazione vissuta nella centrale nucleare di Zaporizhzhia. Cosa sta accadendo e quali sono i rischi.

Il conflitto in Ucraina va avanti ormai da oltre cinque mesi con l’offensiva russa che si sposta inevitabilmente a seconda delle esigenze di carattere militare. La Russia ha intanto preso possesso ormai da tempo della centrale di Zaporizhzhia, luogo strategico per tutta una serie di motivi.

Zelensky guerra Ucraina
Guerra Ucraina, la centrale di Zaporizhzhia preoccupa Zelensky | L’allarme: “La Russia sta…”

Il ministero della Difesa britannico ha intanto affermato che le esplosioni all’aeroporto militare russo di Saky, avvenute nella Crimea occidentale all’inizio della settimana, sono state probabilmente causate dall’esplosione di un deposito di munizioni, ma la causa effettiva delle esplosioni sarebbe ancora poco chiara.

Guerra Ucraina, Zelensky e il pericolo Zaporizhzhia | Cosa sta accadendo

Lo stesso Zelensky denuncia quanto visto con i proprio occhi a Zaporizhzhia. La situazione della centrale nucleare è alquanto difficile con soldati russi che hanno occupato la struttura. “La Russia ha ancora una volta superato il limite e toccato il fondo nella storia mondiale del terrorismo“, ha ribadito il capo politico di Kiev. Le parole di Zelensky risuonano per un campanello d’allarme visto che “nessuno aveva mai usato una centrale nucleare per minacciare, in modo così sfacciato, il mondo intero e porre determinate condizioni”, ha spiegato.

Ucraina centrale Zaporizhzhia
Guerra Ucraina, Zelensky e il pericolo Zaporizhzhia | Cosa sta accadendo

Secondo il presidente ucraino, inoltre, diverse granate russe sarebbero esplose a non molta distanza dalla centrale nucleare di Zaporizhzhia. “Si tratta di interesse globale, non solo di necessità da parte dell’Ucraina“, ha ribadito Zelensky che chiede il ritiro della Russia dal sito nucleare.

Ucraina, nuovo messaggio di Zelensky | VIDEO

Volodymyr Zelensky ha ringraziato tutti coloro che si stanno adoperando per il bene dell’Ucraina e che vogliono il bene del Paese. Il presidente lo ha dichiarato apertamente in un videomessaggio rilanciato sui social. “Voglio ringraziare tutti gli Ucraini e i cittadini degli Stati amici che aiutano a soddisfare i bisogni umanitari creati da questa guerra. Quelli che aiutano gli sfollati con alloggio e lavoro. Quelli che curano e riabilitano i feriti dai bombardamenti russi. Coloro che consegnano medicinali, cibo e mezzi di comunicazione nelle aree del fronte“, ha ribadito.

Quelli che sostengono le persone sole e gli orfani di questa guerra. E quelli che aiutano a ripristinare tutto quello che è stato distrutto dai terroristi russi. Si tratta di un esercito umanitario plurimigliante dell’Ucraina e dell’intero mondo libero, a cui la Russia non può e non potrà opporsi a nulla. Vi ringrazio“, ha concluso Zelensky.