Guerra Russia Ucraina, le notizie di martedì 2 agosto 2022

Guerra Russia Ucraina. Le notizie di martedì 2 agosto 2022. Gli aggiornamenti sul conflitto.

160esimo giorno di guerra, dopo una lunghissima attesa, con la trafila di incontri e trattative durata diverse settimane, è partita dal porto di Odessa la prima nave carica di grano ucraino diretta, secondo quanto riferito dalle Autorità turche, in Libano.

DIRETTA guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, ultime notizie di martedì 2 agosto 2022

Il Presidente turco Erdogan “sarebbe felice” di mediare tra Mosca e Kiev anche per sbloccare anche l’export del grano russo e assicura che il confronto tra Ucraina e Russia proseguirà “in altri ambiti, a partire dall’energia. Intanto la Casa Bianca ha annunciato un nuovo pacchetto di aiuti militari all’Ucraina del valore di 550 milioni di dollari.

23.32 – Il Presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky ha discusso con il Segretario Generale della Nato Jens Stoltenberg e con il Presidente dell’Osce e Ministro degli Affari Esteri della Polonia Zbigniew Rau la questione dei prigionieri di guerra ucraini, nonché l’attacco terroristico a Olenivka e la necessità di riconoscere la Russia come Stato terrorista. Zelensky lo ha detto nel suo discorso video, riporta Ukrinform. “Nei colloqui con Stoltenberg e Rau ho prestato particolare attenzione alla questione dei nostri prigionieri di guerra detenuti dalla Russia. E anche dell’attacco terroristico russo a Olenivka, che deve diventare un argomento fondamentale per tutti i Paesi civili del mondo per riconoscere ufficialmente la Russia come Stato terrorista“, ha detto Zelensky. Il Presidente dell’Ucraina ha avuto una conversazione telefonica con Stoltenberg nella quale si è parlato di sostegno alla difesa e di cooperazione. Zelensky ha invece incontrato di persona il presidente dell’Osce e ministro degli Affari esteri della Polonia, Zbigniew Rau.

20.11 – La nave carica di cereali partita ieri mattina da Odessa è arrivata a Istanbul e si trova ancorata all’ingresso del Bosforo sul Mar Nero. Lo rende noto il ministero della Difesa di Ankara. Si tratta della prima imbarcazione che esporta grano ucraino dall’inizio del conflitto con la Russia. Dopo un’ispezione congiunta da parte di delegati di Turchia, Ucraina, Russia e Onu prevista per domattina, la nave ha in programma di continuare il suo viaggio verso Tripoli in Libano, la sua destinazione finale.

20.00 – Le nuove sanzioni degli Stati Uniti contro la Russia in risposta all’invasione dell’Ucraina hanno colpito anche l’ex ginnasta olimpica Alina Kabaeva, considerata la storica fidanzata del presidente russo Vladimir Putin. Lo si legge in una nota del dipartimento del Tesoro americano.

19.55 – La prima spedizione ufficiale di grano ucraino dall’invasione russa ha raggiunto le acque territoriali turche vicino l’ingresso dello stretto del Bosforo. A riportare la notizia è l’agenzia Afp. Come già anticipato è prevista una ispezione vicino Istanbul. Presenti funzionari russi e ucraini prima di consegnare il carico di 26mila tonnellate di mais a Tripoli.

19.20 –  Sabina Coyne, moglie del presidente irlandese Michael D Higgins, ha condannato l’invasione illegale dell’Ucraina da parte della Russia e si è detta “sgomenta” per le critiche ricevute nei giorni scorsi. “Fin dall’inizio ho condannato fermamente l’illegale invasione russa dell’Ucraina. Non posso che essere sgomento per il fatto che le persone trovino qualcosa di inaccettabile in una richiesta di pace e negoziati. Il futuro dell’umanità è minacciato da guerra, riscaldamento globale e carestia“, ha ribadito Coyne.

18.00 – L’imbarcazione partite dal porto di Odessa lunedì 1 agosto sarà ispezionata martedì 2 nel porto di Tripoli, in Libano. Ad annunciare la vicenda è il ministero della Difesa turco. Presenti i delitti di Turchia, Ucraina, Russia e Nazioni Unite. L’episodio avvenuto dopo l’accordo raggiunto lo scorso 22 luglio, con tanto di sblocco dell’esportazione dei cereali fermi nei porti di Kiev dopo lo scoppio della guerra.

16.31Mosca sta cercando nuove giustificazioni ai suoi crimini di guerra. Così il Battaglione Azov ha commentato in una nota la decisione della Corte Suprema russa di dichiararlo “organizzazione terroristica” bandendone le attività sul territorio russo. “Chiediamo al dipartimento di Stato americano e agli organismi autorizzati di altri Stati che si considerano civili di riconoscere la Federazione russa come Stato terrorista – si legge ancora nella nota – la Russia ha dimostrato di esserlo con le sue azioni quotidiane da molti anni. Il silenzio è complicità! Il mondo intero deve unirsi contro questo Stato terrorista”.

Guerra Russia Ucraina, Mosca accusa Washington: “Direttamente coinvolti nel conflitto”

Guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Mosca accusa Washington: “Direttamente coinvolti nel conflitto”

16.16 – Il Ministero della Difesa russo ha accusato gli Stati Uniti di partecipare attivamente alla guerra a fianco dell’Ucraina, perché gli obiettivi che stanno colpendo i sistemi missilistici a lancio multiplo Himars sono concordati con Washington. “Tutto questo prova inconfutabilmente che Washington, nonostante le dichiarazioni della Casa Bianca e del Pentagono, è direttamente coinvolta nel conflitto in Ucraina”, ha dichiarato il rappresentante del Ministero della Difesa della Federazione Russa Igor Konashenkov, citato dalla TASS.

16.01Mosca è pronta a interrompere le relazioni diplomatiche con Washington nel caso in cui dovesse essere accolto l’appello del Senato statunitense volto a dichiarare la Russia uno Stato sponsor del terrorismo. Lo ha annunciato la portavoce del Ministero degli Esteri russo Maria Zakharova, citata dalla TASS. “Dopo aver esaminato tutti gli strumenti sanzionatori disponibili, rivelatisi complessivamente inefficaci, hanno pensato che possa essere un’arma potente dichiarare Mosca sponsor del terrorismo. Ma devono sapere che siamo pronti a qualsiasi sviluppo della situazione, e se Washington decide di interrompere completamente i rapporti con Mosca, sopravvivremo”, ha detto Zakharova. “Washington sta correndo il rischio di attraversare il punto di non ritorno con tutte le conseguenze che ne derivano”, ha aggiunto.

Guerra Russia Ucraina, Kiev: “Quindici navi cariche di grano pronte a salpare”

Guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Kiev: “Quindici navi cariche di grano pronte a salpare”

15.47 – L’accordo sul grano va rispettato integralmente, anche “la seconda parte”, quella relativa alle esportazioni russe. Lo ha dichiarato la portavoce del Ministero degli Esteri di Mosca Maria Zakharova ribadendo che per “risolvere completamente il problema alimentare è necessario che i Paesi occidentali garantiscano le condizioni per l’accesso dei fertilizzanti e dei prodotti alimentari russi sui mercati mondiali.

15.33Quindici navi cariche di grano sono pronte a partire dai porti ucraini e altre due sono in fase di preparazione. Lo ha dichiarato in diretta tv il viceministro della Politica agraria ucraino Taras Vysotskyi, citato da Ukrinform. “Oggi è stato confermato che circa 15 navi sono tecnicamente pronte e altre due sono in fase di allestimento. A quel punto, il traffico sarà bidirezionale, compreso l’avvicinamento delle navi per il carico”, ha spiegato Vysotskyi. Le navi in questione sono destinate principalmente al trasporto di cereali (mais, grano e orzo), semi oleosi e prodotti trasformati.

Guerra Russia Ucraina, Mosca dichiara Battaglione Azov dichiarata “organizzazione terroristica”

Corte Suprema Russa reggimento Azov
Guerra Russia Ucraina, Mosca dichiara Battaglione Azov dichiarata “organizzazione terroristica”

15.22“Gli occupanti russi hanno in programma di tenere un concerto rock nell’acciaieria Azovstal dove sono morti centinaia di combattenti ucraini per difendere la città di Mariupol. Così in un messaggio su Telegram il Comune in esilio della città occupata, citato da Unian. “I russi continuano a stabilire record del loro cinismo. Ora stanno annunciando un concerto rock nella fabbrica dove sono morti i nostri eroi. Ancora una volta, stanno cercando di distrarre i residenti da problemi reali con eventi e diversivi – ha precisato il consiglio comunale – non forniscono acqua e riscaldamento normali, ma tengono concerti in una città dove centinaia di cadaveri sono ancora sotto le macerie”, conclude.

15.05 – La Russia ha ufficialmente inserito il Battaglione Azov tra le “organizzazioni terroristiche”. La Corte Suprema di Mosca ha accettato la proposta della Procura generale russa richiedente tale designazione. Lo riporta Ukrinform.

Guerra Russia Ucraina, Podolyak: “Nessuno vuole rapporti con Al-Qaeda o Isis, perché con Mosca sì?”

Guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Podolyak: “Nessuno vuole rapporti con Al-Qaeda o Isis, perché con Mosca sì?”

14.55“Quasi nessuno vuole relazioni diplomatiche con Al-Qaeda, Isis o Hezbollah. Allora perché l’Occidente ha relazioni diplomatiche con un Paese la cui scala di crimini sanguinosi è centinaia di volte maggiore di tutti i terroristi conosciuti?”. Lo chiede su Twitter il consigliere presidenziale ucraino Mykhailo Podolyak. “E’ ora di definire ufficialmente la Russia Stato terroristico”, aggiunge.

14.40“E’ iniziata l’evacuazione obbligatoria dalla Regione di Donetsk. Il primo treno è arrivato questa mattina a Kropyvnytsky. Lo ha annunciato il vice Primo Ministro ucraino e Ministro per la reintegrazione dei territori temporaneamente occupati Iryna Vereshchuk, sul suo canale Telegram. “Abbiamo evacuato donne, bambini e anziani, c’erano molte persone a mobilità ridotta. Tutti sono stati accolti e tutti sono stati aiutati”, ha aggiunto Vereshchuk.

Guerra Russia Ucraina, il Cremlino conferma l’incontro Putin-Erdogan il 5 agosto

Mosca Ankara Peskov
Guerra Russia Ucraina, il Cremlino conferma l’incontro Putin-Erdogan il 5 agosto

13.22 – Conversazione tra il Presidente ucraino Volodymyr Zelensky e il Segretario Generale Nato Jens Stoltenberg. Lo rende noto lo stesso Stoltenberg su Twitter precisando come durante il confronto sia stato affrontato il tema delle esportazioni di grano ucraino ribadendo lanecessità di attuare completamente l’accordo sponsorizzato dall’Onu e dall’Alleato turco. “E’ fondamentale che la Nato e gli Alleati forniscano più assistenza all’Ucraina, ancora più velocemente”, ha aggiunto.

13.13Vladimir Putin incontrerà il prossimo venerdì prossimo a Sochi il Presidente turco Recep Tayyip Erdogan. Lo ha confermato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov, citato dalla TASS. “I colloqui tra i due Presidenti si svolgeranno a Sochi, dove il Presidente turco Erdogan si recherà in visita di lavoro venerdì – spiega Peskov – sarà una buona opportunità per confrontarsi sull’efficacia del meccanismo per l’esportazione del grano dai porti ucraini, conclude.

Guerra Russia Ucraina, Zakharova: “Washington sta destabilizzando il mondo”

Guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Zakharova: “Washington sta destabilizzando il mondo”

13.00“Il nuovo pacchetto di aiuti militari statunitensi è un altro investimento nella sicurezza del fianco orientale della Nato e nel sostegno alla democrazia nell’Ue. I nostri artiglieri sono pronti a trasformare la notte in giorno per espellere gli invasori russi dall’Ucraina. Lo ha scritto su Twitter il Ministro della Difesa di Kiev Oleksi Reznikov ringraziando il Presidente Joe Biden, il Segretario alla Difesa Lloyd Austin e tutto il popolo americano.

12.43Washington sta portando la destabilizzazione nel mondo. Non un solo conflitto risolto negli ultimi decenni, ma molti ne hanno provocati”. Così la portavoce del Ministero degli Esteri russo Maria Zakharova, sul suo canale Telegram, ha commentato la possibile visita della speaker della Camera degli Stati Uniti Nancy Pelosi a Taiwan. “La Cina ha sospeso le importazioni di una serie di prodotti alimentari da Taiwan. Secondo la Central News Agency dell’isola, la mossa viene interpretata come una ritorsione per una probabile visita a Taipei di Nancy Pelosi. Si segnala che la lista nera include aziende impegnate nella produzione di tè, frutta secca, miele, fave di cacao e ortaggi. Il divieto include anche i prodotti di circa 700 pescherecci”, ha aggiunto Zakharova.

Guerra Russia Ucraina, Podolyak: “Basta propaganda, Mosca vuole distruggere Kiev e spaventare l’Europa”

Guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Podolyak: “Basta propaganda, Mosca vuole distruggere Kiev e spaventare l’Europa”

11.25“La Federazione Russa non attaccherebbe se Kiev avesse rinunciato alla Nato e alla Crimea!”. E’ un assurdo francobollo di propaganda russa ripetuto da alcuni politici occidentali. Per quello? Mosca ha attaccato perché vuole distruggere l’Ucraina, uccidere bambini, spaventare l’Europa con la sua crudeltà. Non c’è bisogno di cercare scuse per i non umani”. Così in un tweet il consigliere presidenziale ucraino Mykhailo Podolyak.

11.18 – Dal 24 febbraio almeno 140mila edifici residenziali sono stati distrutti o danneggiati. Al momento il numero di ucraini rimasti senza abitazione supera i 3,5 milioni. Lo rende noto in un tweet il Ministero della Difesa di Kiev.

Guerra Russia Ucraina, Scholz: “Nostro sostegno militare a Kiev non si ferma”

Aiuti militari Berlino Germania Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Scholz: “Nostro sostegno militare a Kiev non si ferma”

11.01 – Sono almeno 41.170 i soldati russi uccisi in Ucraina dall’inizio dell’invasione su larga scala dello scorso 24 febbraio. Lo rende noto l’Esercito di Kiev nel consueto aggiornamento sulle perdite subite finora dalle truppe di Mosca. Nell’ultimo report si registrano anche 223 caccia russi, 191 elicotteri e 793 droni abbattuti. Le Forze Armate di Kiev comunicano inoltre di aver distrutto 1,768 carri armati russi, 936 sistemi di artiglieria, e 4.014 veicoli blindati per il trasporto delle truppe. Lo riporta il KyivPost.

09.41 – In un’intervista rilasciata al Globe and Mail il Cancelliere tedesco Olaf Scholz ha assicurato che non è vero che sta scemando il sostegno militare di Berlino a Kiev. “Sin dai primi giorni dopo l’attacco della Russia all’Ucraina – spiega Scholz – abbiamo consegnato tutto ciò che avevamo: sistemi anticarro e antiaerei, mine, cannoni, tonnellate di munizioni e assistenza non letale. Da allora siamo passati a sistemi più complessi e costosi: obici semoventi, sistemi lanciarazzi multipli, sistemi antiaerei, radar. Alcuni di questi sistemi sono così nuovi che ne sono stati prodotti pochissimi e alcuni di questi non sono nemmeno stati introdotti nella Bundeswehr (l’Esercito tedesco, ndr), conclude.

Guerra Russia Ucraina, Casa Bianca: “Oggi Biden approverà aiuti militari a Kiev per 550 milioni di dollari”

Guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Casa Bianca: “Oggi Biden approverà aiuti militari a Kiev per 550 milioni di dollari”

09.33 – Durante la notte del 2 agosto sono state udite esplosioni in vari distretti della città di Mykolaiv. Una persona sarebbe rimasta ferita. Lo rende noto il Sindaco Oleksandr Sienkevych, citato dal Kyiv Independent.

09.22 – Nella giornata odierna l’Amministrazione Biden autorizzerà ulteriori 550 milioni di dollari in aiuti militari all’Ucraina. Il nuovo pacchetto comprende sistemi missilistici Himars e altre munizioni. Lo ha annunciato il portavoce del Consiglio di sicurezza nazionale John Kirby durante una conferenza stampa della Casa Bianca.

Guerra Russia Ucraina, Zelensky su sblocco export grano: “Ancora presto per gioire”

esportazioni cereali porto Odessa
Guerra Russia Ucraina, Zelensky su sblocco export grano: “Ancora presto per gioire”

09.15“L’Italia accoglie con favore le notizie della partenza dal porto di Odessa della prima nave carica di grano. Occorre assicurare che queste esportazioni continuino senza interruzioni e in linea con gli impegni per alleviare la crisi alimentare globale. E’ quanto si legge in un tweet della Farnesina.

09.09 – Secondo il Presidente ucraino Volodymyr Zelensky, è “troppo presto” per gioire della ripresa delle esportazioni di grano dopo la partenza di questa mattina da Odessa della prima nave carica di cereali, dopo l’accordo raggiunto con la Russia grazie alla mediazione di Turchia e Onu. “In questo momento è troppo presto per trarre conclusioni e fare previsioni. Aspettiamo di vedere come funzionerà l’accordo e se la sicurezza sarà davvero garantita”, ha dichiarato Zelensky nel consueto discorso serale alla Nazione.

Guerra Russia Ucraina, la cronaca del 160esimo giorno di conflitto

Il conflitto tra Mosca e Kiev giunge al 160esimo giorno e dopo settimane di incontri e trattive è finalmente partita dal porto di Odessa la prima nave mercantile carica di grano ucraino diretta, secondo riferiscono le autorità turche, in Libano.

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, la cronaca del 160esimo giorno di conflitto

La notizia è stata accolta con grande sollievo dalla comunità internazionale con il Presidente turco Erdogan che “sarebbe felice” di mediare tra Mosca e Kiev anche per sbloccare anche le esportazioni di grano russo e assicura che il confronto tra Ucraina e Russia proseguirà “in altri ambiti, a partire dall’energia. Intanto la Casa Bianca ha annunciato un nuovo pacchetto di aiuti militari all’Ucraina del valore di 550 milioni di dollari.