Dramma Ornella Muti, la confessione dopo anni | “Mi ha cambiato la vita”

Ornella Muti, attrice incredibile e donna in grado di fare la storia del cinema reinventando anche il glamour con le sue apparizioni di vario genere tanto sul grande quanto sul piccolo schermo.

L’ultima volta – lo scorso febbraio – il giusto tributo a Sanremo grazie ad Amadeus. Ora la celebre interprete è a teatro dove veste i panni di Penelope, ma questo non le impedisce di raccontarsi e tirare le fila del periodo che sta vivendo.

Ornella Muti, la confessione dopo anni
Ornella Muti, la confessione dopo anni – foto rete

“Sono una mamma consapevole – dice – e una nonna affettuosa. Cerco di informarmi su tutto e tenermi aggiornata”. Una costante voglia di mettersi in gioco nonostante potrebbe vivere di rendita. Non solo dal punto di vista economico, ma soprattutto per la fama che la precede.

Ornella Muti, la confessione inaspettata: “La decisione che ha cambiato la mia vita”

Ornella Muti, la decisione che le ha cambiato la vita
Ornella Muti, la decisione che le ha cambiato la vita

In nome di questo successo, però, trova la forza di affrontare temi importanti e parlare anche di cose delicate come l’aborto. La donna è vicina a tutte coloro che si trovano costrette ad affrontare una scelta del genere, ne approfitta anche per rivelare un dettaglio privato al fine di dimostrare quanto poi la celebrità sia uno status che non risparmia certi passaggi. Motivo per cui ha sempre vissuto in maniera agiata, mantenendo comunque una buona dose di umiltà.

“Quando a 18 anni rimasi incinta di Naike mi consigliarono anche di abortire: erano altri tempi – in Italia l’aborto era illegale – ma anche mia madre mi fece un ipotetico discorso per trovare una soluzione. Io decisi comunque di portare a termine la mia gravidanza. Anche se voleva dire rinunciare a qualche impegno professionale”. Un atto per l’epoca rivoluzionario che, però, ha segnato immediatamente la natura di una professionista senza tempo oltre che una persona consapevole che la vita è fatta, innanzitutto, di scelte. In grado di determinare il futuro, ma anche di strutturare la coscienza.