Bambina di 8 anni muore sulle rive del lago | Era fuggita dalla guerra in Ucraina

Una bambina fuggita dalla guerra in Ucraina è morta in Italia durante una gita parrocchiale: cosa è accaduto sulle rive del lago.

Un tragedia è avvenuta durante una tranquilla escursione insieme anche ad altri coetanei. La dinamica dell’incidente è al vaglio degli inquirenti a cui spetta il compito di chiarire quanto accaduto. La piccola è deceduta all’età di 8 anni in circostanza ancora da accertare. Sgomento e incredulità fra i presenti per la scomparsa della piccola.

Bambina morta lago indagini
Bambina di 8 anni morta sulle rive del lago | Era fuggita dalla guerra in Ucraina (Immagine Rete)

La piccola di 8 anni è stata trovata senza vita vicino la riva del lago. La dinamica dell’episodio è tutta da comprendere, specialmente per il rinvenimento della piccola senza vita. La bambina era fuggita dalla guerra in Ucraina insieme alla madre, ma in Italia ha trovato un tragico destino.

Bambina ucraina morta sulle rive del lago, si era rifugiata dopo lo scoppio della guerra

Una bimba di otto anni, originaria dell’Ucraina, è morta annegata durante il pomeriggio di mercoledì 27 luglio 2022 nelle acque del lago di Revine, in provincia di Treviso. La piccola si trovava in un centro estivo insieme ai compagni, improvvisamente la scomparsa e l’allerta delle forze dell’ordine.

Bambina morta lago
Bambina ucraina morta in Italia, si era rifugiata dopo lo scoppio della guerra | Cosa è accaduto

Dopo alcuni minuti di ricerche, la bambina è stata scoperta a pochi passi dalla riva. Il suo corpicino era in gran parte sommerso, inutile ogni tentativo di rianimazione da parte del personale sanitario giunto sul posto. Non si è potuto fare altro che constatare il decesso della piccola.

Fuggita dalla guerra, in Italia ha trovato la morte

La piccola si chiamava Mariia Markovetska ed era fuggita con la madre da quando era scoppiata la guerra in Ucraina. Attualmente si trovava come ospite nel collegio “San Giuseppe” che si trova a Vittorio Veneto, paese della provincia di Treviso. La bambina stava facendo un’escursione sul lago di Revine insieme ad un gruppo parrocchiale. Al momento sarebbero in corso le indagini per accertare cosa ci facesse la piccola vicino alle acque del lago

La scoperta della corpo sarebbe avvenuta grazie alla segnalazione di una coppia che stava passeggiando vicino le rive del lago. Un vigile del fuoco fuori servizio ha tentato di rianimare sin da subito la piccola, ma non c’è stato nulla da fare. Sul posto sono intervenuti i carabinieri per le indagini sul caso della bimba di 8 anni.