Elezioni, sindrome Papeete: la campagna elettorale sotto l’ombrellone | Le mete preferite dai politici

Elezioni, la campagna elettorale entra nel vivo. A Settembre si vota e i vari schieramenti lavorano anche in vacanza: le mete preferite.

Settembre andiamo, è tempo di votare. Così potremmo parafrasare un celebre verso di D’Annunzio – tratto dalla poesia “I pescatori” – per sintetizzare la situazione politica italiana. A fine estate si torna alle urne, questo vuol dire – in primis – che la campagna elettorale verrà fatta principalmente sotto l’ombrellone.

Vacanze politici
Le vacanze dei leader politici (ANSA)

Mattarella ha chiesto senso di responsabilità fino alla data del voto, per non creare il vuoto di potere Draghi è ancora in carica e ci resterà fino alla chiamata alle urne. Poi sarà una nuova pagina politica e sociale con i provvedimenti da prendere e quelli che, invece, dovranno essere presi in tempo record prima che sia troppo tardi.

Elezioni, dalle urne alla cabina: i luoghi di vacanza dei politici

Restando in tema di tempo, i politici ne hanno poco per cercare di convincere potenziali elettori e soprattutto evitare di darla vinta all’astensionismo: per questo vediamo i principali leader recarsi nelle località di vacanza per portare la propria proposta. Incontrare gente, stringere mani. Addirittura tenere comizi.

Politici vacanze
La politica sotto l’ombrellone (ANSA)

Come quello che di recente ha fatto Salvini a Domodossola, poi una visita veloce a Lampedusa e il mese di Agosto fra Riccione e Milano Marittima. Luoghi affini al Centrodestra, dato che anche Berlusconi sarà in quei luoghi con la solita eccezione della Sardegna: Villa Certosa lo aspetta. Giorgia Meloni, invece, resta a Roma. Almeno per adesso, con qualche piccola capatina a Sabaudia. Il “feudo” di Fratelli d’Italia conserva una buona dose di consensi. Successivamente dovrebbe spostarsi in Sicilia.

Da Conte a Renzi, passando per Letta: le vacanze elettorali

Conte, invece, tornerà in Puglia. Sua fortezza in cui spera di mettere insieme qualche punto utile per i sondaggi: ricompattare il Movimento non sarà semplice dopo la scissione con Di Maio e altri rappresentanti pronti al salto della barricata. Il Ministro degli Esteri, invece, tornerà in Campania con la sua compagna Virginia Saba: sole, mare e proposte. “Insieme per il futuro”, un obiettivo più che un semplice auspicio.

In ultima istanza troviamo Enrico Letta che passerà le vacanze in Toscana, idealmente con Renzi, per poi tornare alla base (la Capitale) e vagliare l’ipotesi del campo largo. Le alleanze si fanno (anche) sul lettino. Sondaggi e temperature vanno di pari passo.