Assicurazione auto, è possibile non pagarla | Come evitare l’imposta senza rischi

Assicurazione auto, si può evitare. Il punto è come. C’è un modo per non pagare l’imposta, occorre soltanto stare attenti a qualche dato.

Evitare di pagare l’assicurazione auto. Un obiettivo per molti, una speranza per tanti. Una possibilità solo di recente. La situazione, anche grazie al nuovo codice della strada, è in evoluzione e gli automobilisti stanno cercando di capire le modifiche e gli aggiornamenti in termini di norme, rischi e opportunità.

Auto diesel e benzina
Assicurazione auto, come evitare il pagamento (ANSA)

Stare al volante in tempi di rincari non è cosa facile, ma esistono anche strade per evitare di pagare più del dovuto: l’assicurazione è un’imposta che va elargita periodicamente, esattamente come il bollo, ma come per il secondo ci sono delle eccezioni che confermano la regola.

Assicurazione auto, come evitare di pagarla senza rischi

Il segreto è nell’immatricolazione: se e quanto la macchina è datata. In definitiva cambia tutto in base agli anni della macchina, infatti in alcuni casi è possibile parlare di auto storica. Modelli che resistono oltre l’usura del tempo e funzionano – grazie a manutenzione e accorgimenti – a meraviglia. Questi esemplari vengono definiti classici. Di fronte a un classico cessa anche il pagamento dell’assicurazione. Ci sono, tuttavia, dei parametri da tener presenti.

Assicurazione Auto neopatentati
Assicurazione auto, come evitare l’imposta (ANSA)

Dicesi auto storica o classico quel modello di macchina immatricolata e in circolazione da più di vent’anni. La prima Panda, quella usata dagli operatori della SIP a fine anni ’80, è considerata auto storica perchè ormai non solo è fuori produzione ma anche perché si è guadagnata sul campo – anzi, per strada – il titolo di grande classico. Tutte quelle macchine con la stessa “anzianità” possono fare a meno dell’assicurazione. A patto che si paghi una tassa minima che ne attesti validità di circolazione e corretto funzionamento.