Milan, Elliott trema: maxi sequestro in corso | Cosa rischia il club

Emergono nuovi problemi per il fondo Elliott: dettagli veramente gravi per la vicenda che riguarda il Milan. 

Elliott torna al centro dell’attenzione per una vicenda che arriva a distanza di tempo dalla cessione del Milan al fondo RedBird Capital. Non c’è soltanto un aspetto singolo da valutare, ma anche altre questioni di natura economica non di certo indifferenti. Al centro della vicenda spunta infatti un dettaglio inedito.

Ibrahimovic Milan
Milan, Elliott trema: maxi sequestro in corso | Cosa rischia il club

Emerge più di qualche intoppo all’interno della squadra che dovrà difendere il titolo di campione d’Italia conquistato durante il campionato 2021/22. Stefano Pioli è al corrente della situazione e avrebbe già espresso la propria idea in merito a cosa fare da qui a breve.

Milan e la vicenda targata Elliott, cosa sta accadendo

La vicenda riguarda non solo il socio di minoranza Blue Skye, così come la questione targata Yongong Li. Si tratta dell’ex proprietario del Milan che ha ottenuto il sequestro di 364 milioni di euro. La decisione è giunta da parte del Tribunale di Lussemburgo. La questione riguarda Rossoneri Sport Investment e la Project Redblack, in entrambi i casi riguardanti sulla vicenda Milan.

Pioli
Milan e la vicenda targata Elliott, cosa sta accadendo

Il sequestro riguarda nello specifico un credito della Project Redblack. A riportare la notizia è Il Sole 24 Ore che ha parlato di una misura decisa prima che Elliott possa dare vita a un ricorso. Si tratta quindi di un provvedimento temporaneo in attesa del ricorso di Elliott. La causa del risarcimento riguarda due veicoli che controllano proprio la società rossonera.

I problemi in casa rossonera

Per Project Redblack e Rossoneri Sport si tratta di un sequestro per l’imprenditore cinese che vorrebbe recuperare parte dei soldi persi. La novità emerge dopo una perizia svolta da un consulente. La valutazione del club nel 2018 fu tra 430,9 e 610,1 milioni di euro. Yonghong Li avrebbe chiesto di beneficiare della differenza fra il surplus e i finanziamenti di Elliott.

Non ci sono soltanto i soci di minoranza come Blue Skye, con tanto di avvio dei contenziosi contro il fondo statunitense. Il vecchio proprietario del Milan torna alla carica e non promette nulla di buono. L’uomo d’affari cinese è assistito dai legali dello studio Cleary Gottlieb e ha ottenuto il sequestro di una somma pari a 364 milioni di euro.