Cibi da evitare in gravidanza, l’incredibile infezione diagnosticata a un neonato | Il piccolo ora è in terapia intensiva

Neonato ricoverato in terapia intensiva, il piccolo è in gravissime condizioni a causa di un infezione trasmessagli dalla madre. Ecco cosa ha mangiato la donna.

Un bimbo di appena dieci giorni è stato ricoverato in terapia intensiva dopo essere stato colpito da una gravissima infezione. Subito dopo la nascita il piccolo aveva sviluppato importanti sintomi da una rarissima tossinfezione contratta dalla madre.

neonato
Cibi da evitare in gravidanza, l’incredibile infezione diagnosticata a un neonato | Il piccolo ora è in terapia intensiva

La donna, mentre era incinta del bambino, aveva consumato delle ostriche e altri prodotti crudi in un ristorante cinese. Prodotti attraverso i quali aveva poi trasmesso il raro Plesiomonas shigelloides (13 casi in tutto il mondo) al figlio. Il piccolo ha sviluppato una grave sepsi con meningite, mentre la madre sta bene. Il locale in cui la donna aveva consumato il pasto è stato chiuso. In seguito all’intervento dell’Asl e delle Autorità è stato infatti accertato come molti cibi fossero malconservati.

Il sopralluogo si è concluso con un provvedimento di sospensione dell’attività del ristorante, con il sequestro di circa 500 Kg di prodotti di cui era ignota la provenienza e con l’emissione di diversi provvedimenti. Ora i titolari del locale dovranno rispondere dell’accaduto a livello penale. La vicenda è stata resa nota dalla stessa Asl, ed è avvenuta tra Prato, la città della madre, e Sesto Fiorentino, dove si trova il ristorante in cui la donna ha mangiato.

Neonato gravissimo in terapia intensiva, l’infezione dalla madre che aveva mangiato ostriche

E’ stata la stessa Direzione Sanitaria dell’Ospedale Santo Stefano di Prato a comunicare l’esito delle analisi. Il dottor Pier Luigi Vasarri, direttore della struttura complessa di Pediatria e Neonatologia/Tin del presidio di Prato ha spiegato come il piccolo sia stato colpito da “un’infezione particolarmente grave, in quanto resistente ai comuni antibiotici usati in neonatologia.

neonato
Neonato gravissimo in terapia intensiva, l’infezione dalla madre che aveva mangiato ostriche

“Si tratta di una forma rarissima, di cui sono descritti 12 casi nel mondo – dice ancora il dottor Vasarri – il neonato è stato ricoverato dopo poche ore dalla nascita. E grazie alla rapida diagnosi fatta dal nostro laboratorio abbiamo potuto intraprendere la corretta terapia“, aggiunge. Ma il quadro clinico del piccolo resta comunque serio. E nelle prossime ore sono state disposti nuovi accertamenti diagnostici. Questa vicenda obbliga a ricordare alle donne in gravidanza di evitare il consumo di cibi crudi anche negli ultimi periodi della gestazione al fine di non trasmettere infezioni alimentari, anche gravi, al nascituro.