Gelato contaminato con ossido di etilene | L’allarme del ministero della Salute. I lotti incriminati

Dopo gli ovetti al cioccolato arriva ora l’allarme per il gelato contaminato con ossido di etilene, di cui sono stati ritirati diversi lotti. Quali sono e come evitare di consumarli

Sono state riscontrate tracce di ossido di etilene in alcune confezioni di gelato in vaschette da 460 ml. per questo, come riportato dal Corriere della Sera, il ministero della Salute ha disposto il ritiro di ben 10 lotti in via precauzionale. 

Gelato ritirato dal ministero della sanità

Ma che cosa è l’ossido di etilene e perché è pericoloso per la nostra salute? Si tratta di una sostanza tossica e potenzialmente cancerogena generalmente usata nell’industria petrolifera ma anche in ambito medico per sterilizzare, come conservante e disinfettante. Nell’industria delle spezie degli Usa viene usato anche come biocida per prevenire Salmonella e E. Coli per ridurre la carica batterica, lieviti e muffe e altri agenti patogeni.

Se inalato l’ossido di etilene potrebbe provocare dei fastidi quali mal di testa ma anche problemi oculari fino a convulsioni nei casi di maggiore esposizione. In quelli più gravi le conseguenze potrebbero essere decisamente più preoccupanti: si parla di ictus e coma. Irrita le vie respiratorie e può provocare versamento di liquidi. Testato su alcune cavie è emerso che questa sostanza può provocare anche cancro al fegato e problemi riproduttivi (come aborti). Sull’uomo non esistono dati certi, l’unico è che l’esposizione prolungata all’ossido di etilene provoca cataratta.

Gelato contaminato con ossido di etilene. Il marchio e i lotti

Sarebbe stata la ditta produttrice ad avvertire della possibile presenza di ossido di etilene nell’estratto di vaniglia impiegato nella produzione del prodotto. Il ritiro, nello specifico, ha interessato le vaschette da 460 ml di gelato del marchio Häagen-Dasz, prodotte nello stabilimento di Tilloy Les Mofflaines, in Francia.

Gelato ritirato dal mercato contaminato con ossido di etilene

Di conseguenza il nostro ministero della Salute si è subito attivato per avvertire i consumatori e fare in modo che tutti i lotti vengano ritirati dal mercato per evitare possibili intossicazioni. Al momento, ed è questa la buona notizia, non sono stati segnalati casi di persone che hanno riscontrato problemi di salute. I lotti richiamati di gelato riportano la confezione con le seguenti scadenze.

15/07/2022; 03/08/2022; 05/08/2022; 13/12/2022; 19/01/2023; 16/02/2023; 06/04/2023; 20/04/2023; 08/05/2023; 16/05/2023. Chiunque, facendo un veloce controllo, avesse in casa una vaschetta del gelato alla vaniglia Häagen-Dasz riportante una delle sopracitate scadenze, è invitato a scopo precauzionale a non utilizzarlo ma a riportare la confezione presso il punto vendita.