Chiara Ferragni, tra preoccupazione e paura | L’angoscia dell’influencer per il futuro di…

Chiara Ferragni lancia il suo grido d’allarme attraverso una storia su Instagram.

L’Influencer sta vivendo un periodo di angoscia e preoccupazione a causa di una situazione che sta andando fuori controllo.

Per Chiara Ferragni un periodo di angoscia e preoccupazione a causa di una situazione fuori controllo.

Milan l’è sempre Milan“. Ultimamente però questo detto dedicato alla seconda città d’Italia ha perso un po’ di incisività. A preoccupare è la carenza di sicurezza per le strade della capoluogo meneghino che giorno dopo giorno sembra venire meno sempre di più. Negli ultimi mesi hanno fatto scalpore diversi furti di orologi di lusso avvenuti anche in pieno centro.

A essere presi di mira soprattutto turisti, i quali si sono visti scippare pezzi da decine di migliaia di euro. Ed è fresca delle scorse ore un’altra rapina, con vittime questa volta due sessantenni milanesi. Una rapina in pieno giorno e in una zona frequentata, avvenuta all’interno di un negozio di antiquariato in zona Porta Romana.

Due persone a volto scoperto e con una pistola in pugno hanno aggredito i proprietari, un uomo e una donna, prima di portare via un rolex, contanti e telefonini.

Chiara Ferragni: “A Milano sicurezza fuori controllo”

Una goccia che ha fatto traboccare il vaso delle preoccupazioni di una delle influencer più seguite al mondo, Chiara Ferragni, la quale ha voluto lanciare un messaggio diretto al sindaco Sala.

Secondo Chiara Ferragni la sicurezza nella città di Milano è fuori controllo

L’imprenditrice social si è rivolta direttamente al primo cittadino di Milano attraverso una storia su instagram in cui denuncia la situazione a suo dire “fuori controllo” della sicurezza in città. “Sono angosciata e amareggiata dalla violenza che continua ad esserci a Milano. Ogni giorno” ha scritto.

Ho conoscenti e cari che vengono rapinati in casa, piccoli negozi al dettaglio di quartiere che vengono svuotati dell’incasso giornaliero, persone fermate per strada con armi e derubate di tutto“. “La situazione è fuori controllo. Per noi e i nostri figli – ha concluso Ferragniabbiamo bisogno di fare qualcosa. Mi appello al nostro sindaco Beppe Sala“.

Al momento nessuna risposta da parte del primo cittadino. Il grido d’allarme di Ferragni ha avuto eco invece nel segretario di Confcommercio Milano, Lodi, Monza e Brianza, Marco BarbieriLa rapina di qualche ora fa in pieno centro a Milano, riporta il tema della sicurezza in cima alle priorità per la ripartenza del nostro territorio. La violenza di cui i titolari del negozio di via Bergamo sono stati vittime va condannata con fermezza e a loro va tutta la nostra solidarietà” ha scritto Barbieri.

L’appello lanciato da Chiara Ferragni e da altre personalità della società civile – ha aggiunto Barbierideve essere uno stimolo positivo a lavorare con questo obiettivo comune. Pensiamo a un patto per la sicurezza dove tutte le forze che vivono e fanno vivere il territorio possano mettere a disposizione le proprie risorse contro degrado e criminalità“.