Bimbo di 4 anni è grave, l’accusa della madre contro l’ospedale | “Il batterio è…”

Un presunto caso di malasanità ha colpito la famiglia di un bimbo che chiede giustizia: la dinamica e le condizioni del piccolo Domenico attualmente in ospedale. 

La madre del piccolo Domenico di 4 anni ha denunciato un possibile caso di malasanità. La donna ha chiesto giustizia e verità per il piccolo ricoverato presso l’ospedale pediatrico. Ambra è la mamma del bambino che ha parlato di quanto accaduto, una triste vicenda dai contorni ancora tutti da chiarire.

Bimbo grave in ospedale
Bimbo di 4 anni è grave, l’accusa della madre contro l’ospedale | “Il batterio è…” (Immagine Rete)

Il bambino sarebbe arrivato in ospedale per un disturbo di natura intestinale, poi il peggioramento delle condizioni in seguito all’applicazione di un sondino e il conseguente  batterio (enterococco). Il piccolo avrebbe subito dei danni agli organi, partendo dal cuore e finendo ai reni.

Bimbo di 4 anni grave in ospedale, la denuncia della madre | L’appello per un presunto caso di malasanità

Ambra Cucina è la donna che ha portato il figlioletto all’ospedale San Marco di Catania, in seguito la denuncia sulle condizioni del piccolo. “Voglio giustizia per mio figlio, e voglio che emerga la verità. Nessun bambino deve passare quello che ha passato lui. Oggi all’ospedale pediatrico di Taormina stanno facendo di tutto per tenerlo in vita, ma al San Marco di Catania gli hanno fatto prendere l’infezione che lo sta uccidendo“, ha dichiarato la donna all’agenzia ANSA.

Bimbo in ospedale
Bimbo di 4 anni grave in ospedale, la denuncia della madre | L’appello per un presunto caso di malasanità 8
(Immagine Rete)

Dopo l’infezione, invece, il bambino sarebbe stato trasferito al Policlinico di Catania e successivamente trasportato in gravissime condizioni all’ospedale di Taormina. La donna ha parlato di un vero e proprio calvario avvenuto nel giro di pochissimo tempo. “Mio figlio ha avuto tre arresti cardiaci. I medici sono riusciti a far riprendere tutti gli organi compromessi ma una Tac ha evidenziato un edema cerebrale e i sanitari hanno deciso di fare un esame accurato per capire se è ancora presente una attività“, ha ribadito la donna.

Piccolo trasportato in diverse strutture della zona, il commento della madre

Ambra Cucina è una donna originaria di Lampedusa e residente a Catania che ha racconto l’odissea vissuta dalla famiglia. “Ma io non lo abbandonerò mai, fino a quando batterà il suo cuoricino non farò staccare la macchina che lo tiene in vita“, ha spiegato la donna.

La madre del piccolo ha dichiarato che il bimbo stava bene al momento del ricovero, aggiungendo che quella infezione si prenderebbe spesso e volentieri negli ospedali. “Finché il cuore del mio bambino batterà io non mi rassegnerò e continuerò a chiudere giustizia“. Al momento nessun commento, da parte dell’ospedale San Marco di Catania, sulla delicata vicenda avvenuta in ospedale.