Aumenta la popolazione mondiale | Il numero impressionante e le sue possibili conseguenze

Un nuovo studio svela le proiezioni di crescita della popolazione mondiale e quello che emerge è un dato impressionante.

A novembre, secondo il report delle Nazioni Unite, il numero degli abitanti del nostro pianeta toccherà un nuovo record.

A novembre nuovo record di popolazione presente nel nostro pianeta

Il 2023 sarà un anno storico per l’India. Per il paese asiatico sarà raggiungerà un primato fino adesso in mano alla Cina. Tra pochi mesi, infatti, l’India supererà la confinante Cina in termini di popolazione diventando ufficialmente il Paese più popoloso del mondo: lo dice uno studio delle Nazioni Unite reso noto nelle scorse ore.

Secondo lo studio, The World Population Prospects 2022, curato dal Dipartimento degli Affari Sociali ed Economici, gli indiani sono oggi 1 miliardo 412 milioni, mentre i cinesi sono 1 miliardo 426 milioni.

Nuovo record popolazione a Novembre, sul nostro pianeta 8 miliardi di persone

Entro il 15 novembre di quest’anno, dice ancora lo studio, si registrerà un nuovo record mondiale.

La popolazione globale raggiungerà gli otto miliardi, anche se la crescita annuale è scesa alla percentuale più bassa dal 1950, con un aumento sotto l’1 per cento nel 2020. Il rapporto è stato presentato dal Segretario Generale Onu António Guterres in occasione della Giornata Mondiale della Popolazione. Lo studio prevede che l’India, a metà del secolo, raggiungerà una popolazione di 1 miliardo 668 milioni, mentre la Cina dovrebbe scendere a 1 miliardo 317 milioni intorno al 2050.

Tutto questo “è un promemoria della nostra responsabilità condivisa di prendersi cura del nostro pianeta e un momento per riflettere su dove ancora non riusciamo a rispettare i nostri impegni reciproci“, ha detto il segretario generale Antonio Guterres.Questa è un’occasione per celebrare la nostra diversità, riconoscere la nostra comune umanità e ammirare i progressi nella salute che hanno allungato la durata della vita e ridotto drasticamente i tassi di mortalità materna e infantile“, ha aggiunto.

Il report della Nazioni Unite evidenzia inoltre le prospettive di crescita della popolazione mondiale fino al 2100. Nel 2030 nel nostro pianeta dovrebbero esserci  8,5 miliardi di persone mentre 9,7 miliardi nel 2050. Un picco di circa 10,4 miliardi di persone si dovrebbe registrare negli anni ’80 prima di stabilizzarsi a quel livello livello fino al 2100. E mentre in diversi paesi in via di sviluppo si osserva un calo netto dei tassi di natalità, più della metà dell’aumento previsto della popolazione mondiale nei prossimi decenni sarà concentrato in otto paesi: la Repubblica Democratica del Congo, l’Egitto, l’Etiopia, l’India, la Nigeria, il Pakistan, le Filippine e la Tanzania.