Guerra Ucraina, missili contro palazzo a Odessa | Decine di vittime: intanto Zelensky annuncia…

La guerra in Ucraina continua a uccidere tantissimi civili: bombe contro  un condominio a Odessa e panico fra le persone. Ci sono decine di vittime. Cosa è accaduto e quali sono gli aggiornamenti.

Non si placa la tensione fra Ucraina e Russia. Un nuovo bombardamento ha colpito diverse città del Paese, ma è Odessa ad aver riportato gravi danni. Missili contro un palazzo e decine di vittime già confermate. L’obiettivo di Vladimir Putin resta sempre quello di liberare il Donbass, ma la resistenza ucraina non vuole concedere nulla a Mosca.

Bomba contro palazzo Odessa guerra Ucraina
Guerra Ucraina, missili contro palazzo a Odessa | Decine di vittime: intanto Zelensky annuncia… (Immagine Rete)

L’edificio di nove piani che ha colpito Odessa ha una sezione praticamente distrutta. Al momento ci sarebbero decine di feriti, fra cui diversi bambini, soccorsi dal personale sanitario giunto immediatamente sul posto. Intanto Zelensky ha ringraziato i militari per la liberazione dell’Isola dei Serpenti dopo il ritiro dei militari russi.

Guerra Ucraina, bomba contro condominio a Odessa | Ci sono vittime

Bombe di nuovo contro i civili. I militari russi hanno lanciato alcuni missili verso un condominio di Odessa. Fonti ufficiali ucraine parlano di 17 morti confermati, ma il bilancio potrebbe salire con il passare delle ore. La conferma arriva direttamente da Sergei Bratchuk, portavoce dell’amministrazione militare di Odessa.

La bomba sarebbe partita da un aereo proveniente dal Mar Nero. Colpito anche un centro ricreativo nella cittadina ucraina. Intanto le forze armate ucraine hanno chiesto ai residenti di correre ai ripari dopo tre esplosioni e le sirene antiaeree udite intorno all’una di notte di venerdì 1 luglio 2022.

Ucraina, nuovo messaggio di Zelensky | VIDEO

Zelensky ha ribadito che l’Isola dei Serpenti è tornata nuovamente libera dopo mesi di combattimento e di strenua lotta con i militari russi. Il presidente ucraino ne ha parlato proprio durante il consueto videomessaggio notturno. Spiegazione nel dettaglio e grandi ringraziamenti ai soldati che sono impegnati sul fronte da oltre quattro mesi. L’attacco di Odessa fa la spola intanto con quello avvenuto contro il centro commerciale a Kremenchuk che ha causato almeno 18 vittime.

Senza dubbio, la parola principale oggi è Zmiinyi. Apparentemente, si è parlato altrettanto di Zmiinyi solo il giorno in cui la nave russa è arrivata lì. Poi la nave se n’è andata – per sempre, e ora l’isola è di nuovo libera. Sono grato all’intelligence della Difesa dell’Ucraina, ai combattenti di ‘Alpha’, sono grato ai nostri artiglieri, ai piloti dell’aviazione dell’esercito e dell’Aeronautica, al comando di Oleksandriya“, ha commentato il presidente ucraino con la liberazione dell’Isola dei Serpenti.