Monopattini elettrici, sindaci in difficoltà | Servono nuove regole o sarà il caos

È caos sull’utilizzo dei monopattini elettrici in alcune città italiane. I sindaci sono alle strette: servono nuove regole o sarà la fine. Da Roma a Firenze si combatte per una nuova regolamentazione ma c’è chi mette il bastone tra le ruote 

Dopo che l’emittente tv americana Cnn ha lanciato il servizio sul caos dei monopattini elettrici nella Capitale a Roma è scoppiato il delirio e il sindaco Roberto Gualtieri è sempre più sul piede di guerra.

Monopattini elettrici
Monopattini elettrici, impazziscono i sindaci: nuove regole o sarà il caos (Ansa)

Ma il “problema” dell’invasione dei monopattini non interessa solo Roma, anche a Firenze è polemica tra i cittadini che non sanno più come districarsi in strada. Urgono nuove regole e la stretta di un regolamento è sempre più vicina, a patto che nessuno intralci i lavori.

Monopattini elettrici, sindaci impazziti dopo il caos della Cnn | Servono nuove regole o sarà il caos

Il servizio di protesta che la Cnn ha realizzato sulla denuncia dei cittadini di alcune città italiane fa imbestialire i sindaci.

monopattini roma
Monopattini elettrici, servono nuove regole o sarà il caos nelle città: i sindaci scendono in campo (Ansa)

“La Capitale invasa da più di 14mila monopattini, moderni carri che bloccano i marciapiedi, innervosiscono gli automobilisti e uccidono”. Con queste parole di polemica la Cnn apre il suo servizio riportando numeri esasperanti sulle persone uccise alla guida dei monopattini elettrici.

Nello specifico, come riporta ilsole24ore: “Sono quattro i cittadini morti alla guida da quando i monopattini sono stati introdotti in città tre anni fa. Secondo le autorità sanitarie, i pronto soccorso della città trattano almeno un infortunio grave legato allo scooter ogni tre giorni a fronte del fatto che solo il 2% degli scooter a pedali a noleggio viene utilizzato quotidianamente”.

Un vero e proprio caos che ha spinto il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri a mettere un’ulteriore stretta all’uso dei monopattini, oltre alle regole già in vigore con il decreto Infrastrutture (Dl 121/2021).

Il nuovo regolamento per il noleggio dei monopattini e delle bici nella capitale prevede:

  • targa metallica;
  • fotografia obbligatoria al momento del parcheggio;
  • tariffa massima oraria di 12 euro;
  • consentito noleggio solo ai maggiorenni;
  • obbligo di iscrizione con la carta di identità.

Con il nuovo bando il Comune dovrà individuare le aree no parking nonché quelle dove depositare i monopattini una volta terminato il noleggio. Inoltre, verrà introdotta la distanza minima di 70 metri tra gli stock di mezzi dello stesso operatore. E l’operatore non potrà piazzare più di 5 unità per blocco.

Monopattini a Firenze: il Tar boccia l’obbligo del casco

Il sindaco di Firenze, Dario Nardella, ha fallito sull’obbligo di far indossare il casco a tutti coloro che usano i monopattini elettrici su strada compresi i maggiorenni.

A bocciare la proposta è il Tar che ad aprile ha accolto il ricorso di una azienda di sharing di monopattini contro il provvedimento dell’agosto 2021 evidenziando “la non competenza normativa” del Comune di Firenze in materia di sicurezza stradale. Ma il sindaco Nardella non si ferma qui e ha annunciato che farà ricorso.

Nel frattempo Assosharing, associazione di categoria della mobilità condivisa, ha contestato il servizio della Cnn sul tema degli incidenti gravi e mortali con monopattino.

Dallo studio svolto dall’Osservatorio Nazionale Sharing Mobility presso il ministero dell’Ambiente, emerge un dato inconfutabile: ogni 10mila monopattini a noleggio, 44 sono gli incidenti registrati.

Questi dati indicano che in Italia non esista alcuna emergenza. Ciò che invece l’associazione evidenzia è: “la necessità di incrementare nella Capitale i parcheggi dedicati ai monopattini e di attivare nuove piste ciclabili, adeguandosi così agli standard delle principali capitali europee”.