Ingerisce metadone, grave un bambino di 9 anni | La dinamica non convince gli investigatori

Ingerisce un liquido al cui interno vi era metadone: bambino di 9 anni ricoverato in ospedale. Le condizioni del piccolo e le ipotesi sulla dinamica. 

Immediato il ricovero in ospedale per il bambino che ha ingerito del metadone. Necessario l’intervento di un’ambulanza del 118 che lo ha immediatamente trasferito nel nosocomio per ricevere tutte le cure del caso. Insieme al bambino sono giunti nella struttura anche i genitori a cui sarebbero state poste alcune domande.

Bambino ingerisce metadone, ricoverato in ospedale
Ingerisce metadone, grave un bambino di 9 anni | I dubbi degli inquirenti (Immagine Rete)

Il bambino è stato subito trasferito in terapia intensiva a causa della sostanza liquida ingerita al cui interno era presente del metadone. I due avrebbero fornito qualche dettaglio in più per spiegare la vicenda. Intanto la procura ha aperto un fascicolo contro ignoti vista la gravità dell’accaduto e l’incertezza sui responsabili.

Bambino ingerisce metadone, come sta il piccolo | La dinamica

La vicenda è accaduta a Pioppo, frazione del comune di Monreale, durante la mattinata di giovedì 23 giugno 2022. Il piccolo è attualmente ricoverato in gravi condizioni all’ospedale dei Bambini di Palermo. Il bambino ha quasi 10 anni ed è giunto in ambulanza presso la struttura. Al momento il fascicolo è contro ignoti, resta da chiarire come abbia fatto ad assumere il metadone e dove lo abbia trovato. La prognosi resta riservata vista la delicatezza dell’accaduto.

bambino ingerisce metadone, i dubbi degli inquirenti
Bambino ingerisce metadone, come sta il piccolo | La dinamica (Immagine Rete)

Indagini in corso anche da parte dei carabinieri per comprendere quanto avvenuto al bambino di quasi 10 anni. Le forze dell’ordine sono state infatti allertate dall’ospedale in seguito ai primi accertamenti. Gli esami del sangue hanno infatti rivelato la presenza di tracce di metadone. Si tratta di un oppioide utilizzato per cure palliative, così come per ridurre l’assuefazione nelle terapie per chi è dipendente dalle sostanze stupefacenti.

Inquirenti indagano, le ipotesi

Il piccolo compirà il compleanno nel prossimo mese di luglio, intanto si trova in ospedale a causa del metadone ingerito. Da una prima ricostruzione, infatti, il bambino avrebbe ingerito un liquido da una bottiglietta. Ha bevuto la sostanza liquida probabilmente offerta da altri ragazzini che lo hanno spacciato per tè fresco. A riportare quest’ultimo dettaglio è PalermoToday.

Il piccolo avrebbe ingerito una sostanza offerta da ragazzini non ancora identificati dagli inquirenti che lavorano sul caso. Dopo essere rientrato a casa si sarebbe sentito male. Dopo le convulsioni si è reso necessario l’immediato il ricovero in ospedale visto il peggioramento delle condizioni di salute.