Pornhub, nella bufera: le accuse sono gravi | Saltano i vertici del sito a luci rosse

Scossone ai vertici di Pornhub. Il portale di contenuti erotici è al centro polemiche che hanno portato alle dimissioni dei suoi vertici.

Il maggiore investitore dellaa società proprietaria della piattaforma, MindGeek, avrebbe spinto i vertici di Pornhub a fare un passo indietro a causa delle pesanti accuse relative a comportameniti illeciti.

La piattaforma di contenuti per adulti Pornhub al centro della bufera

Nel 2018 Pornhub ha raggiunto ricavi vicini ai 460 milioni di dollari con margini di profitto di circa il 50%. Un modello di business che ha funzionato per diverso tempo e che adesso rischia di collassare. MindGeek, la società che detiene il portale per adulti, si trova in una fase critica da quando è nata. Un periodo non felice in cui deve affrontare gravi accuse per aver violato leggi federali.

Per questo motivo l’amministratore delegato di Purnhub Feras Antoon e il direttore operativo David Tasillo hanno dato le dimissioni con effetto immediato, pur restando azionisti. Una scelta arrivata anche a causa delle pressioni dell’investitore di riferimento, proprietario del gruppo MindGeek, l’austriaco Bernd Bergmair.

Pornhub nella bufera, saltano i vertici a causa di accuse di pornografia infantile e traffico sessuale

A pesare sono le accuse di traffico sessuale e pornografia infantile. Il portale avrebbe permesso ai suoi utenti di pubblicare video pornografici con minori.

Il terremoto che sta scuotendo la più grande piattaforma di contenuti pornografici partirebbe dal fatto che nel corso degli anni sia stato possibile pubblicare sul sito video espliciti senza consenso o con minori. Inoltre nel 2020 il sito è stato escluso dal circuito  Mastercard e Visa dopo che sul portale sono stati trovati contenuti illegali.

La società che detiene Pornhub ha comunque negato le accuse “MindGeek ha politiche più complete ed efficaci rispetto a qualsiasi altra piattaforma principale su Internet” hanno commentato dal gruppo attraverso un comunicato “Con l’azienda strategicamente posizionata per una crescita a lungo termine, la leadership esecutiva di MindGeek gestirà le operazioni quotidiane ad interim, mentre è in corso la ricerca di un sostituto“.

MindGeek, con sede in Lussemburgo, possiede anche società di produzione di film per adulti e può vantare oltre un migliaio di addetti, con traffico quotidiano di 150 milioni di utenti.