Rita Dalla Chiesa, tempesta d’odio sui social: “Li denuncio” | Cos’è successo alla conduttrice

Rita Dalla Chiesa, la celebre conduttrice finisce nella bufera. Scoppia il caso mediatico dopo aver difeso Giorgia Meloni.

Rita Dalla Chiesa, non c’è pace per la conduttrice: la donna è sempre al centro di vicende complesse. L’ultima in ordine di tempo: un vero e proprio raggiro. Qualche settimana fa la Dalla Chiesa stava andando al cimitero per rendere omaggio alla cognata, come tutte le persone care lascia un fiore all’amata.

Rita Dalla Chiesa insulti
Rita Dalla Chiesa, la denuncia della donna (ANSA)

Si è, quindi, fermata a comprare delle rose da un venditore ambulante: l’anticamera della tragedia. Subito dopo, infatti, è rimasta coinvolta in una truffa raccontata sui social: “Con la scusa di regalarmi qualche rosa in più, mi hanno messo le mani nella borsa e portato via tutto. Ho denunciato contro ignoti, ma non è servito a nulla”. Rita Dalla Chiesa non si arrende e continua a combattere per ciò che ritiene giusto.

Rita Dalla Chiesa presa di mira sui social: “Vi denuncio”

Questo evento non l’ha certo abbattuta e prosegue nelle sue crociate: la battaglia che la vede coinvolta, ora, è di altro genere e riguarda il Web. La celebre presentatrice è stata presa di mira dopo aver difeso Giorgia Meloni dalla valanga d’odio ricevuta in Rete dopo gli incoraggianti risultati delle elezioni amministrative: “Gli insulti alla Meloni – scriveva la Dalla Chiesa – sono spesso gratuiti, ma c’è anche una motivazione politica: temono la sua crescita elettorale”.

Rita Dalla Chiesa odio
La conduttrice stanca degli insulti (ANSA)

Questo ha scatenato alcuni utenti che non hanno perdonato Rita Dalla Chiesa per aver difeso una personalità – ritenuta dagli haters – poco convenzionale come Giorgia Meloni: “Questa fa rivoltare suo padre nella tomba”, si legge. All’ennesimo insulto Rita Dalla Chiesa sbotta: “Basta, sono stanca. Volevo soltanto riportare tutti ad un sano dibattito. Non è possibile, vado a denunciare”. Anche stavolta la Dalla Chiesa sembra convinta delle proprie azioni, la speranza – per lei, visti i trascorsi – è che questo tentativo vada a buon fine.