Max Tortora scambiato per europarlamentare | La somiglianza è impressionante

Max Tortora, celebre attore italiano, al centro di un fraintendimento particolare: l’interprete viene scambiato per un noto politico.

Max Tortora veste i panni degli altri per lavoro: lo ricordiamo principalmente per alcuni personaggi iconici, come il meccanico Ezio Masetti de “I Cesaroni”, oppure – ruolo totalmente opposto e tutt’altro che divertente – il papà di Stefano Cucchi nel film Netflix “Sulla mia pelle”. L’uomo alterna commedia e dramma con una facilità disarmante e una bravura incredibile. Infatti ha appena vinto i Nastri d’Argento come miglior attore non protagonista per “Tutta colpa di Freud” e “Vita da Carlo”, ma nonostante questi importanti riconoscimenti non finisce mai di stupire.

Max Tortora
Max Tortora al centro di uno scambio di persona (ANSA)

Anzi, qualche volta a sorprendersi è proprio lui: la carriera gli regala sempre occasioni irripetibili, come quella di sembrare un politico. Ha recentemente detto che non farebbe mai il Sindaco di Roma: “Io una volta – dice scherzando – ho preso una multa mentre stavo andando a pagare una multa. Figuratevi se posso fare il Sindaco”.

Max Tortora scambiato per un noto politico: l’equivoco social

Magari il Primo Cittadino no, ma l’europarlamentare sì: è successo nella Capitale, dove un noto politico è stato scambiato proprio per il grande attore. Si tratta dell’esponente leghista Antonio Rinaldi che, in un tweet, si mostra in giro per Roma parlando delle attività di Governo. Il suo voleva essere un post politico, ma gli utenti si sono concentrati solo ed esclusivamente con la somiglianza incredibile.

Tortora Max politico
Il celebre attore scambiato per un europarlamentare (ANSA)

I capelli sono più argentei rispetto all’attore, ma l’espressione è incredibile: una somiglianza lampante grazie anche alla pettinatura molto simile. La riga dei capelli, che richiama leggermente anche Iginio Massari, altro vip piuttosto conosciuto seppur in altri ambiti, è inconfondibile. Max Tortora ha preso con ilarità questo “scambio”. Gli era capitato di essere scambiato per De Sica, da quando lavora con Verdone gliene capita una al giorno, ma mai per un europarlamentare. Quando si dice scatto di carriera.