Bono Vox, a sorpresa tra le vie di Bologna | È un sosia ma inganna anche il sindaco: foto virale

Il frontman degli U2, Bono Vox a sorpresa passeggia tra le vie del centro di Bologna e tra un caffè e un sorriso le foto scattate sono tante. Ma qualcosa non quadra, è il sosia. E a cascarci è anche il sindaco. La foto diventa virale sui social

È lui o non è lui? Bono Vox, leader della band mondiale U2 tra le vie del centro di Bologna in un giorno qualunque della settimana sembra assurdo. E in realtà lo è poiché “quel” Bono Vox non è altro che il sosia serbo della rockstar irlandese.

Bono Vox
Bono Vox, a passeggio tra le vie del centro di Bologna, ma non è lui (@intagram cafè de musici)

Infatti, a passeggiare tra bar e negozi è Pavel Sfera, che sul proprio sito si definisce “il principale imitatore di Bono e tribute artist al mondo”. Ma quella foto, diventata virale sui social, ha tratto in inganno anche il sindaco di Bologna cascato nel tranello del sosia.

Bono Vox a passeggio tra le vie di Bologna, la foto però nasconde qualcosa di strano, è il sosia | E a cascarci è anche il sindaco

Sembrava proprio lui, Bono Vox degli U2. A confermarlo è uno dei titolari della caffetteria bolognese “Cafè de Musici” che ha commentato: “È passato nel nostro bar, ci abbiamo chiacchierato un po’ e poi ci ha consegnato anche la cartolina con la sua foto mentre sul palco imita Bono”.

bono vox
Bono Vox, e lui o no? la foto scattata a Bologna diventa virale e ci casca anche il sindaco (@instagram)

Sulla pagina Instagram del bar, infatti, è il serbo Pavel Sfera (sosia di Bono) con la copia dell’album Rattle and Run, pubblicato nel 1988 dalla rock band irlandese.

Nella foto si nota il sosia di Bono, Sfera, in posa con il disco in una mano e con le dita in segno di vittoria dall’altra. Sul tavolino si intravede parte di una macchina fotografica con grandangolo. Abbigliamento e occhiali identici a quelli portati dal vero cantante.

Nelle foto condivise sulla pagina social della caffetteria viene taggato il famoso cantante, ma si fa riferimento alla presenza del suo sosia in città.

Anche se Pavel Sfera è solo il sosia di Bono Vox, qualcosa con la musica c’entra. Infatti lui è il frontman della band “Desire”, gruppo tributo degli U2 che, tra l’altro, si è esibita a New York, Los Angeles e Las Vegas.

Sul sito “Bonodouble” dedicato al sosia si legge che Pavel ha compiuto molti sforzi per somigliare il più possibile all’artista irlandese. Un lavoro di imitazione che dura da oltre 30 anni con apparizioni soliste di Bono e con concerti tributo agli U2. La sua band californiana è insieme dai primi anni 2000 e il serbo ha suonato come frontman di Bono per molti tributi della rock band a livello internazionale.