Guerra Ucraina, ministro Lavrov bloccato non vola in Serbia | Il motivo fa irritare Mosca

La guerra in Ucraina è un continuo cambio di luoghi da conquistare e da attaccare, ma il conflitto passa anche da questioni economiche: Kiev risponde a Mosca e Putin minaccia l’Occidente. 

Il ministero della Difesa britannico ha intanto parlato di combattimenti in corso a Sieverdonetsk e la scelta di spingersi verso Sloviansk per accerchiare le forze militari dell’Ucraina. La guerra nel Donbass non si placa e ciò aumenta le tensioni sul fronte bellico e bloccai canali diplomatici.

Lavrorv guerra Ucraina
Guerra Ucraina, Lavrov non vola in Serbia | Il vero motivo fa irritare Mosca

Cancellato un viaggio di Lavrov in Serbia. Esistono dei motivi ben precisi che hanno di certo aumentato la tensione in Europa. Nel frattempo gli Stati Uniti hanno lanciato l’allarme a 14 Paesi in merito a navi russe che sarebbero piene del “grano ucraino rubato“.

Guerra Ucraina, Zelensky va sul fronte | Lavrov si infuria

Sergej Lavrov, ministro degli Esteri in Russia, ha annullato la visita in Serbia, ma la guerra in Ucraina continua. Proprio il Regno Unito ha infatti deciso di aiutare Kiev con l’invio di lanciarazzi a lungo raggio che possano raggiungere 80 chilometri di distanza. Lavrov storce intanto il naso per il divieto di transito nello spazio aereo di Bulgaria, Macedonia del Nord e Montenegro. Zelensky visita intanto e truppe impegnate sul fronte a Zaporizhzhia e anche in altre cittadine ucraine oggetto dei bombardamenti da parte dei russi.

Zelensky guerra Ucraina
Guerra Ucraina, Zelensky va sul fronte | Lavrov si infuria

Sul fronte americano, invece, Joe Biden avrebbe parlato con gli alleati per porre fine alla guerra in Ucraina. Fra questi figura anche l’Italia con a capo il presidente Mario Draghi. A riportare la notizia è l’ANSA che cita un portavoce della Casa Bianca. Gli Stati Uniti sarebbero infatti propensi a sposare il progetto italiano dei quattro punti per porre fine alla guerra, nonché mettere in atto il cessate il fuoco. Mai come in questo caso il fronte dei negoziati di pace potrebbe diventare decisivo per il futuro.

Ucraina, il messaggio di Zelensky

Volodymyr Zelensky continua a lanciare nuovi appelli dal fronte bellico in merito a quanto sta accadendo in Ucraina. Le sue parole vanno dritte al punto e affrontano l’ennesima giornata particolare vissuta sul campo. Il capo politico di Kiev esprime grande concentrazione e sicurezza per quanto stanno facendo i propri militari.

Arriva la notte. Per poco tempo. Una giornata infinita. Abbiamo fiducia in noi stessi. Fiducia e forza. Sono orgoglioso di tutti quelli che incontro. Gloria all’Ucraina! Sono orgoglioso di tutte le persone che ho incontrato, a cui ho stretto la mano e dato il mio sostegno. Abbiamo qualcosa per loro, ma non scenderò nei dettagli, mentre da loro ho preso qualcosa per voi, che è importante: fiducia e forza“, ha scritto su Facebook il presidente dell’Ucraina pubblicando anche un video per parlare della guerra dopo l’incontro con i soldati impegnati sul fronte.