Nuovo codice della strada, cambiano le regole di circolazione | Fino a 332 euro di multa: le zone a rischio

Nuovo codice della strada, continuano le novità. Stavolta nel mirino le regole di circolazione: multe salatissime in arrivo.

Il nuovo codice della strada è ancora oggetto di discussione: tanti gli argomenti al vaglio. Modifiche, novità e aggiornamenti che inchiodano – è il caso di dirlo – gli automobilisti tra continui interrogativi su cosa è possibile o meno fare. Le regole dei punti sulla patente sono le stesse, ma a cambiare sono (alcune) sanzioni. Possibilità che fa impallidire gli esperti: dopo anni su strada, mettersi nuovamente alle prese con regole aggiornate, cavilli e opportunità celate.

Bollo auto
Nuovo codice della strada, cambiano le regole di circolazione (ANSA)

Sicuramente sarà opportuno fare attenzione da quando anche le regole di circolazione stanno per cambiare. Costi elevati soprattutto nelle contravvenzioni: si rischia fino a 332 euro per eventuali inadempienze. C’è sempre la strada del ricorso, ma le lungaggini di questo iter non aiutano.

Nuovo codice della strada: occhio alle corsie preferenziali, cosa cambia

In precedenza il comma 1 dell’articolo 7 consentiva ai velocipedi di circolare sulle corsie preferenziali. Attualmente il nuovo codice della strada prevede sanzioni che vanno da 83 a 332 euro per coloro che circolano su una doppia corsia preferenziale: l’atto è per evitare che si intralci il passaggio dei mezzi pubblici con del traffico in aggiunta. Diventano, dunque, a tutti gli effetti zone a traffico limitato.

Automobili bollo
Multe, salgono le sanzioni (ANSA)

Caos nelle grandi città – come Roma e Milano – dove i conducenti dovranno imparare a convivere con questa novità se vogliono evitare di gravare sul portafogli. Ormai è questione di poco perchè tutto venga messo nero su bianco, l’importante è che i verbali restino immacolati e ci siano meno multe possibili. Basta conoscere gli adeguamenti. Anche se stare dietro a ciascun aggiornamento diventa una vera e propria impresa.