Sparatoria sulla folla, un morto e diversi feriti | Torna la paura nuove stragi. L’assurda dinamica

Nuova sparatoria con feriti e vittime: torna la paura nelle piazze. Cosa è accaduto e qual è la dinamica dell’episodio.

Un festival con tanta gente si è trasformato in una tragedia. Ennesima sparatoria negli Stati Uniti e paura per un’altra sparatoria che ha coinvolto alcuni adolescenti presenti durante un evento. Il Paese ripiomba nel terrore dopo quanto accaduto a Uvalde, in Texas.

Sparatoria
Sparatoria sulla folla, un morto e diversi feriti | Torna la paura nuove stragi. L’assurda dinamica (Immagine Rete)

L’episodio è accaduto in Oklahoma, ma un’altra sparatoria è avvenuta nel precedente fine settimana in Tennessee. Il bilancio in quest’ultimo caso parla di sette adolescenti rimasti feriti, due in maniera grave, proprio a causa dei colpi esplosi durante la lite. Dinamica ancora da chiarire con la polizia al lavoro per ricostruire l’episodio.

Sparatoria negli Stati Uniti, paura fra la folla | La dinamica

Il grave episodio è avvenuto in occasione del Memorial Day che si è svolto a Taft (Oklahoma). La polizia ha accertato la morte di una persona e il ferimento di altre sette: fra i feriti ci sarebbe anche un bambino di nove anni. All’evento erano presenti in circa 1.500, improvvisamente l’avvio di una sparatoria in seguito a una lite.

Sparatoria dinamica
Sparatoria negli Stati Uniti, paura fra la folla | La dinamica (Immagine Rete)

La vittima è una donna afroamericana di 39 anni. Intanto il 26enne Skyler Buckner, presunto responsabile della tragedia, si è consegnato alla polizia dopo quanto accaduto. Nessuna delle persone ferite sarebbe in pericolo di vita.

Non è l’unico episodio recente, cosa è accaduto nel Tennessee

L’altra sparatoria è avvenuta a Chattanooga, cittadina del Tennessee, con sei adolescenti rimasti feriti in condizioni alquanto serie. Intanto la polizia locale ha ricostruito la dinamica dell’accaduto, così come indagato sull’origine dell’evento delittuoso. A parlare di quanto accaduto nel fine settimana è intervento Tim Kelly. Lo scorso fine settimana si è tramutato in attimi di panico nel giro di pochissimo tempo. “Da sempre abbiamo avuto liti e risse tra ragazzi, quello che è nuovo ora è che hanno accesso alle armi: il facile accesso ad armi illegali sta uccidendo ragazzi“, ha ricordato il sindaco della città statunitense. 

Ancora da chiarire in questo caso l’esatta dinamica dell’accaduto, ma il livello di allerta si è alzato in maniera vertiginosa dopo la strage di Uvalde in cui hanno perso la vita 19 bambini, due insegnanti e l’autore Salvador Ramos. Intanto l’organizzazione no profit Gun Violence Archive ha parlato di 221 sparatorie di massa dall’inizio del 2022.