Donald Trump, l’annuncio che in molti si aspettavano | L’ex presidente esce allo scoperto

L’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha confermato, nel corso della convention dell’Nra, la potente lobby delle armi in America, una notizia che i suoi elettori aspettavano da tempo.

Il tycoon ha parlato anche della strage di bambini del Texas non criticando l’ampio uso d’armi in America, anzi proponendo di armare di più i cittadini.

L’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump

Donald Trump si è presentato sul palco della convention della National Rifle Association, che si è tenuta a Houston, sempre in Texas, osannato dal pubblico. E l’ex presidente degli Stati Uniti ne ha approfittato per criticare l’attua presidente americano, Joe Biden, e ribadire il concetto che in America è impensabile non permettere alla gente di acquistare liberamente armi da fuoco.

C’è lo sforzo grottesco da parte di certi politici di sfruttare il dolore delle famiglie” ha detto l’ex presidente Donald Trump a Houston accusando, inoltre, Joe Biden di biasimare “brava gente come voi che appartiene a organizzazioni come questa“. “L’esistenza del male nel nostro mondo non è un motivo per disarmare i cittadini rispettosi della legge” ha continuato Trump.L’esistenza del male è una delle ragioni migliori per armare i cittadini rispettosi della legge“, ha incalzato.

Donald Trump Trump annuncia candidatura a presidente “Ci riprenderemo la Casa Bianca”

Un parterre, quello della Nra, che rappresenta anche la sua base elettorale, quella che lo ha spinto alla Casa Bianca nel 2016.

E proprio dal palco della lobby delle armi, Donald Trump ha deciso di validare una notizia che ormai aspettava soltanto una sua conferma. “Ci andremo a riprendere quella Casa Bianca che amiamo tanto e renderemo l’America più sicura, più ricca e più grande di sempre” ha aggiunto Trump, confermando una sua terza campagna elettorale come candidato presidente.

Quando sarò presidente per la seconda volta, mi occuperò di eliminare il male” ha ribadito Trump, di fatto annunciando una sua candidatura alle elezioni del 2024. Il tycoon ad ogni modo dovrà passare per le primarie del partito repubblicano. L’ex presidente ha delineato per quasi un’ora il suo programma per la sicurezza sottolineando che non ci sarà mai più un definanziamento della polizia.