Cessione Chelsea, si complica tutto: gelo tra Abramovich e Boehly | I Blues rischiano l’esclusione dalla Premier League

Cessione Chelsea, si complica l’affare per la vendita del club a Boehly. Secondo il Governo britannico ci sarebbero ancora “grossi ostacoli” al passaggio di consegne da Abramovich al co-proprietario dei Los Angeles Dodgers.

Giorni turbolenti a Stamford Bridge con i tifosi del Chelsea non riescono a trovare pace. Prosegue la telenovela attorno alla cessione del club: nuovi nodi da sciogliere e tempi che si dilatano ulteriormente. E ora i Blues rischiano davvero grosso.

cessione chelsea
Cessione Chelsea, si complica la trattativa tra Abramovich e Boehly | I Blues rischiano l’esclusione dalla Premier

La notizia viene riportata dalla BBC, ed è di quelle che pesano. Nonostante il passaggio di consegne sembrasse ormai cosa fatta, con un accordo di massima raggiunto e il prezzo fissato a 5 miliardi di euro, la fumata bianca non pare essere più così scontata. Anzi. Secondo fonti del Governo britannico per la cessione del Chelsea al fondo di investimento guidato Todd Boehly ci sarebbero ancora “grandi ostacoli da superare”. Roman Abramovich, i cui beni sono stati congelati dopo lo scoppio del conflitto in Ucraina, ha infatti anche un passaporto portoghese. Di conseguenza per concludere l’affare serve necessariamente il via libera dal Governo di Lisbona.

Cessione Chelsea, il tempo stringe: a rischio la partecipazione alla prossima Premier

Rimane inoltre da risolvere il solito problema relativo alla Fordstam Ltd. La società che controlla i Blues deve 1,6 miliardi di sterline a Camberley International Investments, altra società riconducibile ad Abramovich.

cessione chelsea
Cessione Chelsea, il tempo stringe: a rischio la partecipazione alla prossima Premier

Il magnate russo, fedelissimo di Putin, potrebbe decidere di far valere tale credito in fase di vendita, ma l’oligarca ha già fatto sapere di non aver intenzione di procedere in questa direzione. Tuttavia l’affare va via via complicandosi per la complessa struttura finanziaria che controlla il club londinese. Fonti del Governo Johnson rivelano di poter risolvere la questione nel giro di 48 ore. I tifosi del Chelsea trattengono il fiato. Perché non c’è più molto tempo per chiudere la trattativa in modo indolore. Il Governo britannico ha rilasciato ai Blues una licenza speciale, scadenza 31 maggio, per continuare a operare prima del passaggio di consegne.

Superata la deadline la continuità aziendale, e di conseguenza, il futuro del club sarebbe a rischio. La Football Association dovrà indicare alla Uefa i club per le competizioni europee della nuova stagione all’inizio del prossimo mese. Stesso discorso per le competizioni nazionali, con la Premier League si riunirà il 9 giugno per rilasciare le licenze per il prossimo anno.