Auto sfonda cancello di un asilo, muore un bambino di 4 anni: altri 5 feriti, uno è grave | La dinamica dell’incidente è terribile

Un gravissimo incidente è avvenuto nei pressi di un asilo: travolti alcuni bimbi presenti nel giardino dell’istituto. Uno di questi ha perso la vita, cinque sono feriti. Indagata una donna.

Una vettura ha travolto alcuni bambini che si trovavano all’intento del giardino dell’asilo. I piccoli stavano giocando insieme alle loro maestre, ma improvvisamente un’automobile ha sfondato la recinzione esterna e ha colpito alcuni dei piccoli presenti nelle vicinanze. Immediati i soccorsi per i bimbi travolti dal mezzo.

Incidente asilo
Auto sfonda cancello e investe bimbi all’asilo, morto un piccolo | La dinamica dell’incidente è terribile

Sul posto erano presenti un gruppo di bambini investiti dal mezzo in corsa. Prima la rottura della recinzione e in seguito l’impatto con i piccoli. Il bilancio è terribile: un bimbo di 4 anni morto e altri 5 feriti. 

Incidente stradale in un asilo, auto piomba nel giardino | Le condizioni dei feriti, c’è anche una vittima

Sarebbero almeno cinque i piccoli feriti (tutti fra i 3 e i 5 anni d’età), il sesto non ce l’ha fatta ed è deceduto dopo il ricovero in ospedale. A bordo della Passat, parcheggiata in una strada in discesa, vi era una bambina. Da chiarire ancora perché il mezzo si sarebbe messo in marcia. Sul posto sono giunti personale sanitario, vigili del fuoco e le forze dell’ordine. L’episodio è accaduto nel cortile della scuola dell’Infanzia di Pile in via Salaria Est (L’Aquila). Uno dei bambini feriti è in gravi condizioni, gli altri quattro hanno riportato ferite giudicate al momento non gravi. A riportare la notizia è l’ANSA.

Due bambine sono state trasferite in elisoccorso al policlinico Gemelli di Roma, l’altro si trova al Bambin Gesù ed è giunto a Roma con un trasferimento in ambulanza. Una delle due ha effettuato una TAC che non ha segnalato fratture o altri problemi. La seconda bimba ha invece riportato una frattura ed è in prognosi riservata, seppur respiri in maniera autonoma. A perdere la vita un bimbo di 4 anni deceduto durante il trasporto in ospedale, nonostante le manovre di rianimazione eseguite dal personale una volta giunto sul posto. Per gli altri due gemellini accertamenti presso il pronto soccorso pediatrico della città di L’Aquila.

Incidente auto sfonda cancello ed entra nel giardino di un asilo
Incidente vicino un asilo, auto piomba nel giardino | Le condizioni dei feriti, c’è anche una vittima

Tutti i bambini sono stati trasferiti presso l’ospedale San Salvatore per ricevere le cure necessarie. Il piccolo più grave si sta sottoponendo a cure mirate, così come disposto dal personale sanitario. Ancora da accertare l’esatta dinamica dell’episodio al centro delle opportune verifiche. La vettura sarebbe di una mamma scesa per prendere il figlio all’asilo. All’interno vi era l’altro figlio che potrebbe aver sbloccato il freno a mano, ma questa ipotesi è ancora al vaglio degli inquirenti.

Dolore e paura fra i presenti, il messaggio di cordoglio del presidente Marsilio

Il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, ha espresso incredulità e tristezza per quanto accaduto nei pressi di un asilo di una frazione aquilana. “Siamo tutti sconvolti e vicini al dolore delle famiglie. Speriamo che questa tragedia non si aggravi, siamo in contatto con i sanitari per seguire costantemente l’evolversi della situazione. abbiamo appreso questa tragica notizia paradossalmente mentre stavamo festeggiando il primo bambino nato a Fontecchio, nelle aree interne, dopo l’approvazione della legge sullo spopolamento“, ricorda Marsilio.

Nel frattempo una insegnante ha rilasciato una breve dichiarazione per spiegare quanto accaduto. “La priorità è evitare che i bambini che hanno assistito alla scena restino traumatizzati, sia dall’incidente, con l’auto che ha sfondato il cancello del giardino, sia dal viavai di ambulanze e mezzi di soccorso“, ha ricordato parlando ai microfoni dell’ANSA.

Anche la mamma di una bambina che si trovava nell’asilo ha rilasciato una toccante testimonianza. “Ho chiesto a mia figlia, super lucida e non apparentemente sotto shock, tutta la dinamica. Con la massima delicatezza. Lei mi ha risposto che si è salvata, perché in quel momento stava dentro la casetta del giardino. Riposa in pace, piccolo angelo, amico della mia bambina. Preghiamo per gli altri bimbi feriti, sto piangendo come se fossero miei figli. Siete tutti nostri figli“, ha dichiarato la donna. In serata la Procura dell’Aquila ha indagato la donna proprietaria della vettura. L’ipotesi di reato è omicidio stradale.