Guerra Ucraina, Putin malato di cancro | La drammatica conferma degli 007

Vladimir Putin è grave, ha il cancro, così riferiscono gli 007 ucraini e gli analisti russi confermano che la vera arma dello zar per vincere la guerra in Ucraina si chiama estate. Ecco perché Mosca deve fare in fretta

La guerra in Ucraina avrà una svolta decisiva in agosto. È quanto riferito dal capo degli 007 ucraini a seguito della notizia che circola da qualche mese su Putin e il suo stato di salute sempre più compromesso.

Guerra Ucraina Putin
Guerra Ucraina, Putin è malato, ha il cancro. Le dichiarazioni degli 007 ucraini (Pixabay)

Il presidente russo Vladimir Putin sarebbe “gravemente malato di cancro”. A riferirlo è il 36enne generale maggiore Kyrylo Budanov vicino a Zelensky, in un’intervista rilasciata a Sky News. Budanov, pur senza elargire nessun dettaglio aggiuntivo, dice: “In Russia è già in corso un golpe per rimuovere Putin”. 

Dal canto loro, gli analisti russi confermano l’urgenza di Mosca di “muoversi entro l’estate”. Il Cremlino: “Siamo psicologicamente pronti a un conflitto nucleare”.

Guerra Ucraina, Putin malato di cancro | Cosa dice il capo degli 007 ucraini

Il generale maggiore Kyrylo Budanov è uno dei militari più vicini al presidente ucraino Zelensky. Secondo quanto riferito in un’intervista, il generale ha parlato di quello che sta succedendo al Cremlino in riferimento allo stato di salute aggravato del presidente russo. “Putin è in condizioni psicologiche e fisiche pessime, è molto malato”.

Ucraina Putin malato
Guerra Ucraina, gli 007 ucraini confermano: “Putin è gravemente malato, ha il cancro” (pixabay)

Budanov ha parlato di un cancro, oltre alle altre malattie che Putin starebbe affrontando in questi ultimi mesi. La previsione del capo dell’intelligence ucraina è che il fallimento dell’operazione speciale di Mosca in Ucraina porterà, alla fine, alla disintegrazione della Russia e alla rimozione dello Zar.

La svolta in Ucraina è prevista per il prossimo agosto e la guerra si concluderà al massimo entro la fine dell’anno, ha detto Budanov, aggiungendo: “Il punto di non ritorno sarà nell’ultima parte di agosto. Rinnoveremo il potere ucraino in tutti i nostri territori che abbiamo perso, inclusi Donbass e Crimea”.

L’estate rovente di Putin, il Cremlino: “Pronti psicologicamente a conflitto nucleare”

Sarà un’estate rovente quella che si prevede per Putin. Mosca cercherà in tutti i modi di chiudere la guerra in Ucraina prima che gli effetti delle sanzioni si facciano sentire in toto sia in battaglia che in Russia.

Come riportato da fanpage, uno dei maggiori esperti militari russi ha dichiarato: “Il generale Alexadrer Dvornikov, comandante russo, ha certamente un piano valido. La Russia colpirà con tutte le sue forze e lo farà in modo decisivo e duro”.

Mentre, l’analista militare indipendente Pavel Luzin ritiene possibile ma non probabile una nuova offensiva russa. I motivi sono diversi, troppe difficoltà, i tempi entro i quali Mosca può cercare di assicurarsi una vittoria, almeno parziale, stanno per scadere. Lo zar deve accelerare il conflitto soprattutto per le sanzioni imposte dall’Ue ritenute letali per l’industria bellica russa. Luzin conclude assicurando:

“Per questo motivo la situazione cambierà in modo clamoroso e rapido entro la fine del 2022. La campagna estiva sarà l’ultima possibilità per la Russia di vincere in Ucraina”.