Guerra Ucraina, Zelensky in tv detta le condizioni a Putin per la pace | “La finiamo qui se…”

La guerra in Ucraina continua e adesso Zelensky parla anche alla stampa italiana: il commento a Porta a Porta è un chiaro messaggio per Putin: le nuove dichiarazioni inaspriscono gli animi.

Il sindaco di Mykolaiv, Oleksandr Senkevich, ha parlato di nuove esplosioni avvenute nella notte in città. L’invito del primo cittadino è quello di mettersi al riparo. A riportare la notizia è il The Kyiv Independent. Nel frattempo sul fronte sale la tensione e si complicano di conseguenza anche i negoziati di pace.

Zelensky Ucraina guerra
Guerra Ucraina, Zelensky detta nuove condizioni a Putin | “La finiamo qui se…”

Il ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba, ha rilasciato una intervista a la Repubblica per parlare della guerra in Ucraina. “Le condizioni per i negoziati vengono stabilite dal campo di battaglia, non viceversa. Al momento ci sentiamo più sicuri sul versante degli scontri armati quindi assumiamo una posizione più dura nei negoziati. Se la situazione sul campo di battaglia dovesse capovolgersi sarebbe la Russia a trovarsi in una posizione migliore“, ha commentato Kuleba.

Guerra Ucraina, Zelensky parla a Porta a Porta | L’annuncio è importante

Volodymyr Zelensky ha rilasciato una intervista ai microfoni di Porta a Porta, programma condotto da Bruno Vespa su Rai 1, parlando della situazione in Ucraina. Di fatto il capo politico di Kiev ha dichiarato di essere disponibile a parlare con Vladimir Putin, ma senza alcun ultimatum. Dall’avviso alla Russia al messaggio di ringraziamento per Mario Draghi e per l’Italia.

Zelensky guerra Ucraina
Guerra Ucraina, Zelensky parla a Porta a Porta | L’annuncio è importante

Il presidente ucraino ha parlato per la prima volta ad una emittente italiana da quando è iniziato il conflitto. “La questione delle trattative si complica ogni giorno perché ogni giorno i russi occupano villaggi e uccidono persone”. “Siamo pronti a fare uno scambio con i russi per salvare i vivi e portare fuori i nostri morti da Azovstal. I civili sono già stati evacuati, ora restano i feriti, non vogliamo lasciarli lì. Si farà tutto il possibile“, ha ricordato Zelensky.

L’Ucraina vuole la pace, cose normalissime come il rispetto della sovranità, dell’integrità territoriale, delle tradizioni del popolo, della lingua. Possono essere cose banali ma sono tutte cose violate dalla Russia e che devono essere ripristinate“, commenta il presidente ucraino.

Ucraina, continuano i bombardamenti | Com è la situazione

Nel frattempo in Ucraina non si placano i bombardamenti con le truppe russe che hanno colpito il distretto di Kryvyi Rih. I militari di Mosca starebbero utilizzando munizioni vietate al fosforo e a grappolo. A riportare la notizia è Oleksandr Vilkul, capo dell’amministrazione militare, citato da Ukrinform.

Dopo aver visitato Hiroshima, in Giappone, Charles Michel ha parlato con la stampa. Inevitabile il commento sul conflitto in Ucraina. “In questo momento, la sicurezza globale è minacciata. La Russia, uno Stato dotato di armi nucleari e membro permanente del Consiglio di sicurezza delle Nazioni unite, sta attaccando la nazione sovrana dell’Ucraina, facendo riferimenti vergognosi e inaccettabili all’uso di armi nucleari“, ha ricordato il presidente del Consiglio europeo.