Omicidio-suicidio a Milano, soffoca la madre prima di togliersi la vita | Il motivo

Tragedia a Milano dove sono state trovate morte due persone all’interno di un appartamento.

A morire due persone, madre e figlio, in quello che gli investigatori credono si tratti di omocidio-suicidio.

Omicidio suicidio a Milano, donna uccisa dal figlio suicida

La scena che uno dei figli della donna di 90 anni morta oggi via Ande si è trovato di fronte non susciterebbe alcun dubbio negli investigatori. Gli agenti, accorsi nell’appartamento milanese dopo essere stati chiamati dall’uomo, hanno subito accertato che la donna è stata uccisa dall’altro figlio, trovato impiccato in bagno. Quest’ultimo, un uomo di 57 anni, avrebbe deciso di uccidere la madre dopo anni di sofferenza causata dalla scomparsa di un altro familiare.

Nel 2018, infatti, al termine di un calvario per una malattia degenerativa, era morto il padre.

L’uomo avrebbe soffocato la madre ritrovata dall’altro figlio senza vita sul divano

L’evento, da quanto si apprende, avrebbe turbato molto l’uomo che oggi avrebbe deciso di farla finita, dopo aver commesso l’omicidio della madre.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri, l’anziana è stata trovata sul divano di casa con del nastro adesivo su bocca e naso. La donna, dalle prime ricostruzioni, sarebbe stata quindi soffocata dal figlio che successivamente si sarebbe impiccato in bagno. Secondo quanto è stato ricostruito dai carabinieri, la donna uccisa viveva da sola in un appartamento al terzo piano nello stabile di via Ande.

La novantenne, per quanto autosufficiente, era assistita quotidianamente dai due figli che abitavano al piano di sopra. Uno di questi, probabilmente nel pomeriggio, è sceso nell’appartamento dell’anziana e l’ha uccisa, poi si è tolto la vita impiccandosi in bagno.