Guerra Ucraina, Mosca lancia la fase due | Quali città vuole davvero Putin

Mosca lancia la fase due della guerra in Ucraina. L’obiettivo è il pieno controllo di tutta la costa. Presi d’assalto due regioni fondamentali del Paese ucraino. Quali città vuole davvero Putin

L’ambizione della Russia arriva sino al pieno controllo di tutta la costa meridionale dell’Ucraina. La fase due della guerra è stata appena lanciata da Mosca: ora l’obiettivo è il Donbass e tutta l’Ucraina meridionale fino a Odessa.

guerra ucraina
Guerra ucraina, iniziata fase due, nuovi obiettivi da Mosca (ansa)

In questo caso Putin prenderebbe non solo il corridoio di collegamento terrestre con la Crimea ma anche quello che porta alla Transnistria. In tal modo le vie d’accesso al mare per Kiev saranno definitivamente bloccate.

Guerra Ucraina, Mosca lancia la fase due | Qual è la vera ambizione di Putin ora

Vladimir Putin lancia la fase due della guerra in Ucraina. Ufficialmente questa seconda fase è iniziata già due giorni fa con l’assalto alle regioni di Lugansk e Donetsk e i continui bombardamenti.

guerra ucraina russia
Guerra Ucraina, le nuove ambizioni da Mosca, quale città vuole davvero Putin (Ansa)

Nuovi obiettivi militari vengono alla luce che, a detta del comandante del distretto militare centrale Rustam Minnekayev, saranno ancora più pretenziosi.

L’ufficiale russo Minnekayev ha riferito, così come riportato dall’Ansa: “Il controllo sull’Ucraina meridionale è un’altra via d’accesso alla Transnistria, dove pure si evidenziano episodi di discriminazione contro i residenti russofoni”.

In allarme per i nuovi piani russi la Moldavia, tanto da convocare l’ambasciatore di Mosca per denunciare le minacce di invasione della regione separatista filorussa. Il motivo risiede nella frontiera moldava che dista solo poche decine di chilometri dalla città ucraina, Odessa.

Draghi sarà a Kiev? L’incontro con Zelensky potrebbe essere confermato

Intanto il premier Mario Draghi potrebbe confermare il suo viaggio in Ucraina. Secondo quanto riportato da Palazzo Chigi, l’incontro faccia a faccia con il presidente Zelensky si fa sempre più certo.

Al momento il presidente del Consiglio Draghi è in isolamento a Città della Pieve dopo essere risultato positivo al Covid. Dalla sua residenza sta valutando l’idea, come già avvenuto per altri leader europei, di un viaggio in Ucraina anche se ad oggi non è ancora stato pianificato nulla di definitivo.