Elon Musk, Twitter non lo vuole | Il piano per mettere fuori gioco il miliardario

Elon Musk vuole Twitter, ma la strategia dell’affarista potrebbe essere ostacolata dal colosso dei social: il piano per arginarlo.

Elon Musk e Twitter, una battaglia senza esclusione di colpi. Il miliardario vuole il colosso dei social, ma non tutti sono dello stesso avviso. Dal quartier generale dell’uccello azzurro più famoso al mondo fanno sapere di voler arginare il fondatore di Tesla. Il motivo è semplice: dai piani alti rendono noto che la politica di Musk sarebbe solamente una “montatura”.

Elon Musk Amazon
Elon Musk tenta la scalata (ANSA)

Non c’è nessun progetto di inclusione – secondo gli analisti – e maggiore libertà. Le promesse di Musk puntano solo ad acquisire la piattaforma telematica per poi entrare in possesso di informazioni importanti. Questo spaventa i vertici dei social e del mercato mondiale perchè si andrebbe a instaurare una sorta di “monopolio al contrario”.

Elon Musk, Twitter pronto a fare muro: perchè i vertici non vogliono l’affarista

Uno che impera in nome del buon senso modificando strategie e parametri collettivi, prospettiva che non piace a nessuno poiché si andrebbe a creare un cortocircuito notevole in grado di ristabilire priorità di mercato che non è detto siano tutti pronti ad accogliere. Il denaro non dorme mai, neppure i capitali. Per questo Twitter sta mettendo a punto una strategia per evitare il passaggio di mano: contendere basato sulla trasformazione da pubblic a private company che, se avvenisse con Musk, vorrebbe dire (anche) la fuoriuscita dalla Borsa.

Twitter Musk
Il businessman vuole espandere il mercato (ANSA)

Quindi il piano è quello di ostacolare il magnate con una serie di respingimenti importanti che puntano anche sull’autosostentamento: si parla, infatti, ma è solo un discorso in fase embrionale, di far entrare nel CDA una piccola rappresentanza degli utenti. A tutela di quei principi di libertà tanto sbandierati e promessi da Musk.

Se così fosse davvero, Elon, si troverebbe con le spalle al muro. Forte non solo di un fronte comune, ma anche del favore degli utenti, Twitter diventerebbe una corazzata invalicabile. Proprio com’era fino a qualche tempo fa. Musk, intanto, prepara le alternative: una nuova piattaforma social, come ha fatto Trump prima di lui, bisogna vedere con che risultati. Certamente la concorrenza è sempre più serrata.