Tottenham, che guaio | Conte costretto a lasciare la panchina, quante partite salta

Tottenham nella bufera: Antonio Conte è risultato essere positivo al COVID-19. Il tecnico salentino potrebbe saltare alcune partite.

Tottenham, fermento in Premier non solo a causa di Fabio Paratici. Il dirigente è direttamente coinvolto nel caso plusvalenze che vede protagoniste 11 realtà di Serie A tra cui la Juventus dove l’uomo ha lavorato per anni al fianco di Agnelli e Nedved.

Antonio Conte panchina
Antonio Conte costretto a lasciare la panchina (ANSA)

Se la diatriba legale deve essere ancora appurata, con le possibili condanne da formulare, a tenere banco in Inghilterra è un’altra cosa: la situazione di Antonio Conte. Il tecnico, stavolta, non è coinvolto in alcuna inchiesta. Il problema è di salute. L’allenatore dovrà correre ai ripari per non incappare in ulteriori rischi.

Leggi anche – Parlare male del capo su Whatsapp: Cassazione fissa i paletti | In quali casi non si rischia il licenziamento

Conte, l’ex Inter positivo al Covid: costretto a lasciare la panchina del Tottenham

L’allenatore del Tottenham è risultato positivo al COVID-19. Il problema del Coronavirus c’è da tempo non solo in Premier League, ma nel Regno Unito permane una sorta di insicurezza visto il tasso di contagi e l’altalenanza delle misure. Nel ritiro del club comunque si sono sempre osservate le regole preventive: compresi i giorni di isolamento che il tecnico dovrà rispettare in maniera capillare.

Antonio Conte tecnico
Il tecnico complica le cose agli Spurs (ANSA)

Le normative sono cambiate: più permissività rispetto al recente passato, ma uguale attenzione per evitare ricadute. Tegola non indifferente per l’allenatore che perderà alcuni giorni importanti di training per non parlare dell’assenza in panchina negli appuntamenti di campionato. Si potrebbe rivedere in panchina per la 33esima giornata contro il Brighton. Nel frattempo riposo e pazienza. Qualità che sicuramente avrebbero fatto comodo in un altro momento.