Caso Camilla Fabri, ex modella evita l’arresto: fuga all’estero | Accuse pesantissime

Sull’ex modella e aspirante soubrette 28enne Camilla Fabri l’accusa è gravissima, tale da rientrare nelle cinque ordinanze di custodie cautelari emesse dal Gip di Roma. Tramite i familiari avrebbe riciclato milioni di euro per il marito Alex Naim Saab Moran

La maxi operazione di riciclaggio internazionale gestita dall’ex modella Camilla Fabri è naufragata con ben 5 ordinanze di custodie cautelari. L’obiettivo dell’ex miss era quello di aiutare il marito Alex Naim Saab Moran nel “ripulire” il denaro sporco con falsi accordi e contratti di moda all’estero.

caso camilla fabri
L’ex modella Camilla Fabri agli arresti ma scappa all’estero (@Instagram)

Attraverso la madre e alcune zie, la 28enne ex commessa della periferia romana, sapeva cosa stava facendo quando trasmetteva loro le istruzioni per “recitare la loro parte” a Dubai, Singapore, Parigi, Caracas, Istanbul.

In un’intercettazione ambientale si sente Fabri dare indicazioni su come agire: “Prima di tutto dovranno entrare da Luis Vuitton, poi Dior. Questi sono i completi, almeno quattro per uno, Alex vuole così”.

Caso Camilla Fabri, l’ex modella agli arresti | Accuse pesantissime

Doveva essere una maxi operazione di riciclaggio internazionale quella messa in piedi dall’ex modella Camilla Fabri, finita però con il suo fermo e quello di altre 5 persone coinvolte nei fatti.

camilla fabri caso
Caso Camilla Fabri, per lei accuse pesantissime per Associazione a delinquere (ANSA)

Camilla era colei che gestiva in modo occulto parte del patrimonio miliardario del marito sia in Italia che all’estero. Raggiunta dalla ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip di Roma, ora la ex modella è irreperibile all’estero e per tale motivo eviterà i domiciliari.

Il marito di Camilla, Alex Niam Saab Moran attualmente detenuto in un carcere degli Stati Uniti è un facoltoso 51enne di origini colombiane-libanesi. Amico del presidente venezuelano Maduro, Saab Moran è indagato dalle procure di molti paesi europei accusato di aver aiutato Maduro nel suo arricchimento illecito tramite corruzione su diversi appalti.

Ma a scontare la pena non ci sarebbe solo il colombiano. Pare essere finito in carcere anche Lorenzo Antonelli (oggi probabilmente a Dubai) cognato di Camilla, marito della sorella Beatrice, anche lei indagata.

Agli arresti domiciliari invece ci sono le due zie della modella, Arianna e Patrizia Fiore, le uniche indagate presenti nella Capitale. L’accusa mossa verso tutti è di associazione a delinquere.

Così Camilla “ripuliva” il denaro del marito colombiano

In questi ultimi mesi, parte consistente dei soldi del marito di Camilla sono transitati dall’Italia all’estero per essere ripuliti. I soldi venivano convertiti in euro e poi nascosti in paradisi fiscali e in Russia, paese dove la coppia ha vissuto per alcuni anni.

Leggi anche: >>> Cristiano Ronaldo, rompe il silenzio e risponde all’ex compagno al Man United | Bordata velenosa

Nella Capitale, la Guardia di Finanza aveva già sequestrato nel 2019 un appartamento da 4,8 milioni di euro in una delle vie più lussuose di Roma. Nella perquisizione, è emerso ora, i finanzieri hanno trovato certificati per 120 chili di oro depositati a nome di Camilla Fabri in una banca Svizzera.

Così come 1,8 milioni di euro sono stati sequestrati dal conto corrente di un’altra banca. Come specificato dal Gip: “Camilla Fabri aveva un ruolo centrale nel reclutare amici e parenti, nel distribuire compiti e stipendi e nell’organizzare viaggi”.