Professoressa senza mascherina: gli alunni vanno via e lei chiama la polizia

È accaduto alla scuola media Carducci di Modena, dove gli allievi, una volta scoperto che la professoressa non aveva il Green pass hanno lasciato l’aula. La docente indispettita ha chiamato la polizia che alla fine l’ha multata per 400 euro.

La prof non indossa la mascherina e gli studenti si ribellano
Studenti contro prof senza mascherina

La trama è quella che si vive a scuola in tempi di Covid. La docente da un lato, gli studenti dall’altro. La contesa non è legata ai voti bassi o al modo di fare lezione. Così alla scuola media Carducci di Modena una classe di studenti, dopo essersi consultati con i genitori, hanno abbandonato la classe dopo avere scoperto che la loro insegnante, non per uno, ma per due giorni, pretendeva di fare lezione indossando sul viso la classica mascherina chirurgica, quella che i farmacisti in gergo chiamano “la mascherina egoista”. Protegge chi la indossa dal respiro degli altri, ma non viceversa. Niente Ffp2 per la docente, nonostante le disposizioni del Governo per contrastare l’esapnsione della pandemia.

Gli allievi hanno invitato la docente a indossare la mascherina, ma si sono sentiti dire: “No!”

Cosa fare quindi se non invitare la prof a indossare la mascherina regolare. La risposta è stata un “no” secco. Così come aveva fatto il giorno prima, corredando la sua opinione con critiche a tutte le regole del distanziamento sociale e alle disposizioni governative. Non ci è voluto molto, tra l’altro quella mattina avevano un compito in classe, ai ragazzi per mettersi d’accordo, alzarsi e andare via. E la docente? Ha ripreso la scena col cellulare, ha inserito una nota collettiva sul registro elettronico.

LEGGI ANCHE >> Scuola, guanto di sfida al Governo: “Niente DAD ai non vaccinati”. È polemica

Un omento di lrezione a scuola
Studenti e prof indossano la mascherina in aula

E’ dovuta persino intervenire la polizia

La tensione sembrava essersi smorzata dopo un confronto con la vicepreside e un altro docente, con i ragazzi che si erano convinti dopo un civile faccia a faccia a tornare in aula. La goccia che ha fatto traboccare il vaso sono stati gli ulteriori discorsi antiscientifici sul Covid della docente. Risultato: chiamata ai genitori, e nuovo abbandono dell’aula, a cui la professoressa questa volta ha risposto chiamando la Polizia. Così, lo sbaglio da colore rosso della docente la mascherina sbagliata si è trasformato in errore da rosso scurissimo.

LEGGI ANCHE >> Scuola, rientro in classe tra dubbi e incertezze sulle regole. Remuzzi: “Contribuisce poco a diffusione virus”

I poliziotti l’hanno infatti multata con 400 euro per la violazione delle disposizioni anti-Covid e indagando hanno pure scoperto che non era provvista di Green pass rafforzato. In pratica, quella mattina la scuola non le avrebbe dovuto neanche aprire le porte. Da questo punto di vista sono in corso nuove indagini nei confronti non solo della docente, ma anche di chi le ha permesso di fare lezione.